QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Camera dei Comuni britannica approva l'invio di migranti in Ruanda |  al di fuori

La Camera dei Comuni britannica approva l'invio di migranti in Ruanda | al di fuori

Martedì, il Parlamento britannico ha approvato la terza lettura di un controverso disegno di legge che prevede che i migranti che entrano illegalmente nel paese siano inviati in Ruanda. Si tratta di una vittoria politica per il primo ministro Rishi Sunak, che ha dovuto affrontare anche l'opposizione all'interno della maggioranza.

Durante la seconda votazione alla Camera dei Comuni, 320 deputati hanno votato a favore della legge, contro 276 contrari. La legge verrà ora trasmessa alla Camera dei Lord, dove dovrà essere anche approvata.

Il piano di inviare migranti illegali in Ruanda, indipendentemente dalla loro origine, per chiedere asilo è stato annunciato nell'aprile 2022 dall'allora primo ministro Boris Johnson. Nel dicembre dello scorso anno il Parlamento aveva già approvato una versione precedente del disegno di legge.

L'ultima versione del disegno di legge ora approvata tiene conto dei commenti della Corte Suprema britannica, che ha stabilito che il disegno di legge è illegale a causa dei rischi per la sicurezza dei migranti inviati nel paese africano.

Il governo vuole quindi dichiarare il Ruanda un paese terzo sicuro ai sensi della legge e anche evitare il più possibile il controllo giudiziario delle deportazioni. Ma questo non è bastato all'ala destra del partito conservatore di Sunak, che ha voluto rendere impossibili anche i ricorsi ai tribunali internazionali. Ma i membri più moderati del partito si oppongono per paura di violare i trattati internazionali. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha dichiarato mercoledì che la legge non è conforme al diritto internazionale.

Dopo una serie di dimissioni all'interno del Partito conservatore e accesi dibattiti in commissione parlamentare, i parlamentari dissidenti si sono finalmente schierati con Sunak.

READ  Il giudice americano costringe Facebook a pubblicare messaggi anti-Rohingya | All'estero

Secondo l'emittente pubblica britannica BBC, 11 conservatori hanno votato contro la proposta, tra cui l'ex ministro dell'Interno Suella Braverman e l'ex membro del governo responsabile per l'immigrazione, Robert Jenrick. Quest'ultimo si è dimesso alla fine dello scorso dicembre perché insoddisfatto del piano, che per lui avrebbe dovuto essere più stringente. Braverman è stato licenziato a novembre.

Le barche si fermano

Il gabinetto di Sunak ha descritto l'approvazione come un “enorme passo avanti nel nostro piano per fermare la navigazione in barca” e “scoraggiare le persone dal fare traversate pericolose”. “Questa è la legge più dura mai introdotta in Parlamento per combattere l'immigrazione clandestina e renderà chiaro che chiunque arrivi qui illegalmente non potrà restare”, si legge in una dichiarazione diffusa dalla BBC.

Mercoledì sera ha sentito forti critiche da parte dell'opposizione. Il ministro ombra laburista per l'immigrazione, Stephen Kinnock, ha descritto il piano come “impraticabile, illegale e illegale”, secondo la BBC. Secondo lui, il Regno Unito dovrebbe concentrarsi su una migliore cooperazione con i partner europei per smantellare le bande di trafficanti e sviluppare piani di rimpatrio migliori.

Ha anche aggiunto che il piano mostra “quanto sia debole Rishi Sunak”. I liberaldemocratici stanno ricevendo lo stesso messaggio. Il suo portavoce Alistair Carmichael ha detto: “Ha dimostrato ancora una volta che non può guidare il suo partito, per non parlare del Paese”. I due partiti chiedono quindi nuove elezioni per “porre fine una volta per tutte a questo governo indisciplinato”.

Humza Yousaf, leader del Partito nazionale scozzese, ha descritto il disegno di legge sui social media come “la legislazione più disgustosa della storia moderna”. “È un'ulteriore prova che i valori di Westminster non sono i valori della Scozia. La Scozia ha una storia orgogliosa di ospitare coloro che fuggono da guerre e persecuzioni. Questa legge non è la Scozia di nome”, ha scritto.

READ  Un esperto militare teme che le linee ucraine non reggeranno: “L’esplosione interna è imminente” | Guerra Ucraina-Russia

Guardare indietro. Smettere di deportare i migranti dal Regno Unito al Ruanda

Leggi anche:

Alta tensione nel Regno Unito per il piano Ruanda: spiega il nostro esperto (+)