QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Musk ha intenzione di licenziare su Twitter

Una fonte a conoscenza della questione ha detto a Bloomberg News che il miliardario, che giovedì ha completato l’acquisizione da 44 miliardi di dollari, ha chiesto ai dirigenti di preparare elenchi di dipendenti che potrebbero essere licenziati.

Il New York Times ha precedentemente riferito che i tagli al personale potrebbero iniziare questo fine settimana. Il giornale fa affidamento nella sua copertura su quattro fonti che hanno familiarità con il caso. Sabato un portavoce di Twitter non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

In precedenza, le preoccupazioni per i licenziamenti di massa sono emerse quando ai potenziali investitori è stato detto che Musk avrebbe eliminato il 75% della sua forza lavoro, che attualmente conta quasi 7.500 persone. Musk in seguito ha negato che sarebbe stato tagliato in questo modo.

I licenziamenti sarebbero dovuti prima del 1 novembre, secondo il New York Times. Ai dipendenti vengono quindi fornite azioni come compenso. Questi di solito costituiscono una grande parte dei salari dei lavoratori e licenziare i dipendenti prima di questa data non pagherà a Musk il compenso aggiuntivo, ha scritto il giornale.

Musk ha licenziato l’amministratore delegato Parag Agrawal, il direttore finanziario Ned Segal e il direttore legale Vijaya Jade subito dopo l’acquisizione della società giovedì.

Musk vuole che Twitter sia un bastione della libertà di parola e anche un rifugio per opinioni sgradite. Tra le altre cose, ha accennato al ritorno del bannato Donald Trump su Twitter. Lo stesso ex presidente Usa dice di non voler tornare sul podio.