QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nuovo sciopero ferroviario di sei giorni in Germania  al di fuori

Nuovo sciopero ferroviario di sei giorni in Germania al di fuori

In Germania il sindacato dei macchinisti GDL ha indetto ancora una volta uno sciopero. I dipendenti della compagnia ferroviaria Deutsche Bahn (DB) sono stati invitati a sospendere il lavoro per diversi giorni a partire da mercoledì, ha annunciato lunedì sera il sindacato.

Nel settore del trasporto passeggeri la GDL propone uno sciopero dalle 2 di mercoledì mattina fino alle 18 di lunedì sera. Per il trasporto merci di DB Cargo lo sciopero inizierà martedì sera alle 18.00.

Venerdì la DB ha presentato una nuova proposta salariale nel tentativo di riportare la GDL al tavolo delle trattative. Ciò prevede un sovrapprezzo del 4,8% da agosto e un ulteriore 5% da aprile 2025, il pagamento immediato del premio sul potere d'acquisto e una riduzione dell'orario di lavoro da 38 a 37 ore per macchinisti e ferrovieri a partire dal 2026. Dopo aver ridotto il loro orario di lavoro ore, possono scegliere di addebitare un ulteriore 2,7%.

il desiderio

Non basta, sostiene la GDL, che chiede un aumento salariale di 555 euro al mese e una riduzione dell'orario di lavoro a 35 ore a stipendio pieno per i turnisti. “Con la terza proposta, presumibilmente migliorata, la Deutsche Bahn ha dimostrato ancora una volta che continua sulla strada del rifiuto e del confronto senza ostacoli”, ha affermato in una nota. Della volontà di raggiungere un accordo “non c'è traccia”.

Il nuovo sciopero sarà il quarto da metà novembre nella lotta sociale tra la GDL e la DB. Due settimane fa il sindacato ha paralizzato gran parte del traffico ferroviario tedesco per tre giorni.

READ  Perché non mandano un'auto a portarci alla frontiera sotto bandiera belga?

Il direttore delle risorse umane della DB, Martin Sailer, venerdì ha criticato il fatto che la GDL non utilizza l'arma d'assalto come ultima risorsa, ma come un modo per identificarsi. Secondo le ferrovie tedesche, la richiesta del sindacato di ridurre l'orario di lavoro è particolarmente inverosimile: ciò richiederebbe troppi nuovi dipendenti, quando già c'è carenza.