QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Piste che si scioglievano e dense nuvole di fumo sulle spiagge francesi: anche il resto d’Europa ha sofferto il caldo

Gran Bretagna

Martedì le temperature sono salite sopra i 40 gradi per la prima volta in assoluto in alcuni luoghi della Gran Bretagna. Lo riporta il servizio meteorologico britannico.

La giornata più calda è stata registrata a Coningsby, nel Lincolnshire. Martedì il mercurio è salito a 40,3 gradi. Questo ha battuto il record precedente di 38,7 gradi, misurato tre anni fa a Cambridge. I record di temperatura sono stati battuti in 34 luoghi. E in sei punti, il mercurio è salito sopra i 40 gradi.

Martedì il governo aveva dichiarato “l’emergenza nazionale”. “L’infrastruttura vittoriana è particolarmente impegnativa. I ponti sul Tamigi sono avvolti in materiale refrattario”.

L’aeroporto di Luton ha dovuto sospendere tutti i voli. L’anfiteatro si stava sciogliendo in un punto. La base militare di Breeze Norton ha anche riferito che la sua pista si era parzialmente sciolta.

Il traffico ferroviario, inclusa una linea principale da Londra a nord-est, è stato parzialmente chiuso poiché i binari sono stati distorti dal caldo soffocante.

Un incendio a Winnington. © AP

Enormi incendi hanno inghiottito Londra martedì pomeriggio. Nel villaggio di Winnington, a est della capitale britannica, il fumo è esploso in molte case. L’incendio è scoppiato quando l’erba secca ha preso fuoco.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan l’ha descritta come una “situazione critica” e ha invitato le persone a non grigliare sul prato o sul balcone e a fare attenzione a lanciare sigarette.

Le persone sono state anche esortate a non nuotare nei fiumi o negli stagni. Almeno due giovani sono annegati oggi. In tutto, almeno nove persone sono morte in incidenti durante il nuoto.

Germania

Anche la Germania si è gonfiata sotto il caldo: martedì è stato il giorno più caldo dell’anno. Sono stati misurati 40 gradi. Michaela Caneber, il ministro incaricato della Baviera, ha esortato tutti gli escursionisti a prestare attenzione a causa dei timori di incendi boschivi. Sono venuti, ma fortunatamente i danni sono stati limitati.

Nel Parco Naturale Sachsischen Schweiz sono in fiamme 2.500 metri quadrati di bosco. Molti campeggiatori selvaggi sono stati multati perché potevano appiccare fuochi con falò.

Francia

La Francia sta ancora combattendo due enormi incendi boschivi nella provincia sudoccidentale della Gironda. 19.000 ettari di foresta hanno già preso fuoco. Il fumo e l’odore dei fuochi ha ormai raggiunto anche Bordeaux.

Ieri notte le fiamme erano attive principalmente a Lla Testa-de-Buch, conosciuta come le Bella Dunes, le dune di sabbia più alte d’Europa.

L’incendio si sta diffondendo anche altrove in Francia.

I turisti non potevano divertirsi su molte spiagge perché il fumo era molto fastidioso.

Olanda

E presto il mercurio raggiunse i 38 gradi nei Paesi Bassi. Lì, la circolazione dei treni è stata influenzata dal caldo. Diversi treni erano ancora fermi martedì sera, compresi i treni internazionali tra Rotterdam e il nostro Paese.

Spagna

© AFP

La Spagna lotta ancora oggi con più di trenta incendi boschivi, con i grandi incendi in Castiglia, Leon e Galizia che destano particolare preoccupazione. Sembra che il peggio dell’ondata di caldo sia passato, le temperature stanno scendendo di nuovo, ma gli incendi hanno ridotto in cenere 30.000 ettari di foresta. C’erano ancora 40 gradi sul Costas oggi. All’interno, le temperature sono scese da 30 a 35 gradi.

Nella provincia di Zamora, il corpo di un pastore di 69 anni è stato trovato vicino a Escobar de Tabara in una zona bruciata. Il giorno prima nella stessa zona era morto un vigile del fuoco di 62 anni.

Due morti sono stati trovati in Spagna

Due morti sono stati trovati in Spagna © AP

Portogallo

Secondo l’agenzia meteorologica IPMA, nel vicino Portogallo, cinquanta comuni, principalmente nella parte centrale e settentrionale del paese, rischiano di essere esposti agli incendi boschivi.

Un migliaio di vigili del fuoco sono stati schierati martedì per combattere cinque grandi incendi, il più grande dei quali stava imperversando vicino a Murca. Centinaia di persone sono state evacuate. Nel frattempo, il caldo soffocante sembra essere scomparso.

READ  Il presidente Putin elogia le "eroiche" forze russe durante "un'operazione militare speciale"