QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Questa squadra potrebbe tornare nella Jupiler Pro League

Questa squadra potrebbe tornare nella Jupiler Pro League

Edouard Sobol al KRC Genk, John Lucumi al Club Brugge, Stefan Mitrovic all'AA Gent: difficilmente passa giorno senza che una vecchia conoscenza faccia capolino nelle voci. Chi sono gli altri ex trendsetter – o flop in alcuni casi – che potrebbero essere disposti a cogliere un'altra possibilità nella Jupiler Pro League a gennaio?

Alla ricerca di rinforzi, i nostri club belgi non guardano troppo lontano. Oltre ad alcuni (ex) Red Devils, prima o poi ritorneranno nel nostro Paese anche molti stranieri. Pensate alla Scarpa d'Oro e a capocannonieri come Jose Izquierdo, Diomerci Mbokane e Hamdi El Harbaoui, entrambi più volte festeggiati in rimonta, o nel recente passato Moussa Djenepo e Roman Yaremchuk.

I bambini tornano

Da altre star come Ronald Vargas e Victor Vazquez a divinità un po' minori come Imoh Ezekiel e Ivan Santini, per esempio, Eric Matoko, Lukas Marcic, Kano e tanti altri: tanti esempi. Il loro passaggio attraverso la nostra competizione ebbe spesso più successo degli altri, e la condizione in cui ritornarono era solitamente diversa da quella in cui si trovavano quando se ne andarono. Sia in senso positivo che negativo.

Poiché la creatività nel mercato invernale a volte è a un livello relativamente basso, in parte a causa dei limiti di tempo, alcune squadre stanno ancora progettando di pescare di nuovo in stagni familiari. Oltre a Sobol, Mitrovic e Lucumi, a chi altro potranno rivolgersi? Le seguenti 11 vecchie conoscenze potrebbero essere tentate da una nuova avventura nella Jupiler Pro League.

DM: Ethan Horvath (28, Nottingham Forest) – MW: 1,5 milioni di euro

Dopo 64 presenze in 4 anni e mezzo al Club Brugge, Horvath non ha mai raggiunto il primo posto al Nottingham Forest. Nonostante un prestito di successo al Luton Town, con il quale si è assicurato la promozione in Premier League, l'americano è stato retrocesso a portiere di terza scelta negli ultimi sei mesi del suo contratto. Questa è una situazione che l'Hull City, che gioca nella seconda divisione, e alcuni candidati dell'American League, vorrebbero sfruttare. Tutte le posizioni vacanti nei nostri principali club sono attualmente occupate.

RV: Dylan Bron (28, Salernitana) – MW: 1,5 milioni di euro

READ  Dendoncker può uscire nel prato per 13 minuti, Young trotterella come un pony contro Forrest | Premier League 2022/2023

Ciò è dovuto in parte al suo impressionante numero di gol di almeno dieci gol in 77 presenze, con l'AA Gent che vinse quattro milioni contro Bronn quattro anni fa. Dopo due anni e mezzo, il nazionale tunisino, 38 presenze, lascia il Metz, dove ha vestito per un periodo la fascia di capitano, e si trasferisce alla Salernitana. Bron, però, è sempre stato in panchina con le Lanterne Rosse in Serie A in questa stagione. Sembra migliore nel cuore della retroguardia, dove Club Brugge, Anderlecht e Buffalo potrebbero aver bisogno di sangue fresco.

Biografia: Christian Luyendama (30 anni, a parametro zero) – MW: 200.000 €

Blauw-Zwart punta in alto con Lucumi, ma alla KAA Gent Arena e al Lotto Park il budget resta molto risicato. Dopo aver rescisso il contratto con il Galatasaray, Luyindama non dovrà costare nulla. La sua ultima partita ufficiale risale alla fine del 2022, ma dopo il controverso addio allo Standard non vedono l'ora di affrontare i congolesi a Bruxelles. Attraverso suo fratello John Nikadio, un attivista di Seraeng, Lwendama è ancora oggi connesso al nostro Paese.

Biografia: Derek Lucassen (28 anni, Maccabi Tel Aviv) – MW: 1 milione di euro

Le possibilità che Jesper Friedberg tragga ispirazione dai suoi predecessori sembrano meno probabili, ma di certo le opzioni non mancano. Uno dei tanti difensori emersi per l'Anderlecht negli ultimi anni è Lucassen, che attualmente vive in Israele. Sebbene abbia recentemente riacquistato il suo posto da titolare permanente, l'olandese potrebbe preferire un posto in panchina in luoghi più sicuri. Lavoro negli ultimi mesi del suo contratto, anche se questo ha offerto poco conforto nel caso di Filip Helander.

LV: Neto Borges (27 anni, Clermont) – MW: 3,5 milioni di euro

Il Genk è sul punto di firmare Sobol come sostituto di Gerardo Arteaga, ma se l'accordo dovesse fallire, Borges potrebbe essere un sostituto adatto. All'epoca fu un completo fallimento alla Cegica Arena, con il brasiliano già autorizzato a giocare a parametro zero dopo appena otto partite. Ha trovato subito il suo posto nel Clermont, che ora lotta contro la retrocessione. Lo stesso vale per Diver Machado, che ha fallito al Gent ma è riuscito a diventare un nazionale colombiano attraverso Tolosa e Lens.

READ  Testimone: Mbappe segna il gol più facile della sua carriera dopo una fase strana con un portiere distratto | Lega 1 Uber Eats 2022/2023

RM: Ousmane Bockarie (25 anni, Stella Rossa) – MW: 7,5 milioni di euro

Dopo una breve permanenza negli RSCA Futures, AA Gent ha messo sul tavolo 1 milione di dollari nel 2020 per strappare Bockarie dalla fabbrica di talenti dell'AS Trencin. Un investimento poi triplicato con quattro gol e sei assist in 35 partite, e una modesta sosta al Nantes. In un anno e mezzo, il nazionale ghanese con 12 presenze, attualmente attivo in Coppa d'Africa, ha segnato 41 gol in 66 presenze con il Belgrado. Krasnodar offrirà otto o anche dieci milioni per attirarlo in Russia.

Centrocampista: Victor Wanyama (32 anni, Montreal) – MW: 2 milioni di euro

Wanyama aveva solo 17 anni quando arrivò a Beerschot più di 15 anni fa. Per tre anni al Kiel, il keniano ha gettato le basi per una gloriosa carriera che lo ha portato al Celtic, al Southampton e al Tottenham. Nell'estate del 2019, il Club Brugge voleva pagargli una cifra record, solo per vedere Wanyama trasferirsi a Montreal gratuitamente sei mesi dopo. Non solo il capitano è finito in panchina lì, ma il suo contratto scade tra un anno. Quindi, è giunto il momento di chiudere il cerchio?

Centrocampista: Jakub Piotrowski (26 anni, Ludogorets) – MW: 2,5 milioni di euro

Con solo una ventina di presenze con il KRC Genk e poche con l'SK Beveren, Piotrowski lo ha visto passare in forma anonima in Belgio. Poi le cose migliorano per lui dopo una deviazione attraverso il Fortuna Düsseldorf in Bulgaria. In un ruolo leggermente più avanzato rispetto a quello a cui siamo abituati, il capitano del Ludogorets sta facendo molto bene in questa stagione con 12 gol in 31 partite. Questo gli è recentemente valso la scelta di prima scelta per la Polonia, dove ha già giocato tre presenze.

READ  Sammy Neyrinck ha visto di nuovo una brutta svolta in F1 durante la fine della stagione: "Non era una buona pubblicità" | Formula 1

LM: Frank Acheampong (30 anni, a parametro zero) – MW: 1,5 milioni di euro

Un beniamino del pubblico con il suo sorriso eterno, ma soprattutto una flagellazione per ogni difesa per la sua velocità senza eguali. Almeno quando Acheampong era in piena giornata, perché la regolarità delle sue prestazioni all'Anderlecht a volte lasciava un po' a desiderare. Il 23 volte nazionale del Ghana è partito per la Cina nel 2017 dopo aver segnato 22 gol e 21 assist in 165 partite per 3,5 milioni, registrando numeri migliori con 76 assist in 152 presenze. Libero dal trasporto e quindi libero di ricevere.

SP: Didier Lamkel Ze (27 anni, Hatayspor) – MW: 1,1 milioni di euro

Da quando si è reso impossibile ad Anversa, e quindi in tutto il Belgio, Lamkel Ze ha cambiato datore di lavoro più spesso di qualsiasi essere umano comune. A volte il camerunense è già partito da qualche parte prima di firmare ufficialmente. L'estate scorsa il KV Kortrijk è riuscito a sbarazzarsene definitivamente in Turchia, ma sebbene l'enfant terribile in persona sembrasse averne abbastanza del nostro Paese, Lamkel Zé ha appena annunciato il suo ritorno. Dove sarà esattamente è un mistero.

SP: Thomas Henry (29 anni, Hellas Verona) – MW: 3,5 milioni di euro

Un anno fa era quasi all'Anderlecht, finché un infortunio ai legamenti crociati non ha messo a dura prova il suo lavoro. Dopo un lungo periodo di riabilitazione, sembra che Henry non abbia perso il fiuto del gol, visto che il francese ha già segnato tre gol in meno di 200 minuti. Non piace a Hein Vanhaezebrouck, ma il marcatore è utile ovunque. Inoltre Henry ha ancora “solo” ventinove anni. E nella sua nativa Svezia, l'ex giocatore dell'Anderlecht Isaac Casey-Thelen, due anni più anziano di lui, sta facendo di nuovo scalpore in questi giorni.