QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Queste 6 abitudini lavorative potrebbero essere un segno di ADHD

Queste 6 abitudini lavorative potrebbero essere un segno di ADHD

sindrome da deficit di attenzione e iperattività È anche associato all’iperattività o al cosiddetto “disturbo da deficit di attenzione”. Sebbene questo disturbo venga spesso diagnosticato ai bambini, anche molti adulti ne soffrono. Tuttavia, non si fa molto al riguardo in età avanzata. Questo può essere molto difficile in termini di carriera. huffpost Pertanto, numerosi esperti hanno parlato di abitudini lavorative che potrebbero indicare l’ADHD.

sindrome da deficit di attenzione e iperattività

“Ogni persona con ADHD è unica e i sintomi dell’ADHD possono variare da persona a persona”, afferma. Shawn Ibrahim, assistente sociale clinico. “Mentre una persona con questa condizione potrebbe non godere di un certo tipo di carriera a causa dei sintomi, un’altra persona potrebbe avere successo nello stesso ruolo”. Anche se ci sono grandi differenze tra persone diverse, ci sono sicuramente segnali sul posto di lavoro che potrebbero indicare l’ADHD. Molti esperti spiegano questi segnali.

1. Tutto deve essere perfetto

Molte persone con ADHD sul posto di lavoro possono avere tendenze perfezioniste, dice uno psicologo Didi O’Shea. “L’ADHD colpisce una parte del cervello e il modo in cui dividi la tua attenzione. Nelle persone con ADHD, quest’area di controllo non funziona correttamente. Quindi non riescono a concentrarsi realmente su ciò che devono fare. Continuano a muoversi avanti e indietro tra tutte queste idee diverse. E quindi a volte il perfezionismo può emergere come un modo per affrontare questo problema e pensare: “Okay, una volta che ho fatto tutto bene, non posso fare a meno di iniziare.” Ed è lì che si mettono nei guai, perché non raggiungono mai quel punto in cui sentono che tutto è abbastanza buono per iniziare davvero.

READ  Molti studenti usano il protossido di azoto, ma è così innocuo come sembra?

2. Rimandare fino all’ultimo minuto

“Tra i modelli di lavoro comuni, ‘procrastinare’ è uno dei modi in cui l’ADHD si manifesta negli adulti”, afferma un professore associato di psichiatria. medico. Deepti Anbarasan. “Ciò può essere attribuito ai loro problemi con il funzionamento esecutivo e nell’organizzare i propri compiti in modo tempestivo”.

“I modelli di lavoro delle persone con ADHD sono vari come in qualsiasi altro gruppo. Alcuni possono procrastinare, altri possono usare l’urgenza come motivazione per combattere la procrastinazione.

3. Sempre in ritardo per le riunioni e il lavoro

Le persone con ADHD a volte possono avere difficoltà ad arrivare in orario. L’ADHD è anche noto come “cecità temporale”, poiché le persone con ADHD possono avere difficoltà a stimare la quantità di tempo di cui hanno bisogno per arrivare dove vogliono. “Quello che sento spesso è che le persone con ADHD devono essere al lavoro alle 9 di mattina, quindi hanno le 9 di mattina in testa, che è esattamente l’ora in cui escono di casa, perché tutto quello che fanno è ‘cosa fai? “Dice O’Shea. Sono 9 ore di riflessione.

4. Guasto quando il lavoro diventa troppo stressante

La cosiddetta “corteccia prefrontale” assicura che il cervello regoli l’attenzione e le risposte emotive. “Nelle persone con ADHD, quest’area potrebbe essere sottosviluppata”, ha detto O’Shea. “Se non riescono a controllare tutti quei diversi pensieri ed emozioni in una situazione stressante, ciò può portare alla disorganizzazione, che è una sorta di crollo mentale. Molte persone perdono conoscenza a causa di questo disturbo, oppure esplodono e diventano emotive e irritabili.”

“Poiché le persone con ADHD hanno già difficoltà con le loro risposte, questa quantità eccessiva, quando c’è un cambiamento, può portare a una disregolazione emotiva”, ha detto O’Shea.

READ  Nieuw onderzoek tont ernstige longschade bij langdurige Covid-patiënten

5. Errori di posta elettronica

“Il funzionamento esecutivo è come un manager nel tuo cervello, qualcosa che ti aiuta a rimanere organizzato”, spiega O’Shea. “Nelle persone con ADHD, le loro funzioni esecutive possono essere compromesse e possono avere difficoltà a concentrarsi quando necessario. Tendono sempre ad affrettarsi in quello che stanno facendo. Potrebbero pensare, ‘Okay, sto lavorando…’, ma Non sono ancora in grado di prestare attenzione, leggere ed elaborare tutte le informazioni. È difficile per il loro cervello rimanere stimolato abbastanza a lungo per svolgere compiti come leggere le e-mail. Il cervello dell’ADHD ha bisogno di molta stimolazione costante.

6. Proporre idee creative che potrebbero trovare difficile da implementare in seguito

Le persone con ADHD spesso pensano a soluzioni creative. Tuttavia, queste persone possono anche affrontare problemi dovuti alla diminuzione delle funzioni esecutive. “Sul posto di lavoro, le persone con ADHD possono essere conosciute come grandi pensatori creativi, ma anche entusiasti e qualcuno che vorresti nel tuo team. Ma allo stesso tempo, possono ancora avere problemi perché non sanno davvero come capire le cose iniziare davvero.

Fonte: HuffPost | Immagine: Adobe Stock