QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Questo è il vero lavoro della presidente dell’UE von der Leyen e del suo partito europeo

Questo è il vero lavoro della presidente dell’UE von der Leyen e del suo partito europeo

Poco prima delle elezioni, i politici danno il meglio di sé in termini di “socievolezza”.

Mostrano comprensione, fanno promesse basate sul loro collegio elettorale e giurano che nulla di tutto ciò ha nulla a che fare con le elezioni. La presidente dell’UE Ursula von der Leyen – Partito popolare europeo, lo ha fatto in relazione al Green Deal dal settembre dello scorso anno. Durante il suo “discorso dal trono” al Parlamento europeo ha affermato di aver lottato duramente per ripristinare la natura, ridurre i prodotti fitosanitari e aver guidato le riforme agricole attraverso il Parlamento europeo e il Consiglio. Riscuote interesse e apprezzamento anche per gli agricoltori dell’Unione europea: “I nostri agricoltori forniscono cibo sano e un settore agricolo autosufficiente. Questo è il punto di partenza della politica agricola europea. Lo ha detto Von der Leyen. Per quanto riguarda l’importanza della transizione verso un settore agricolo più sostenibile e in equilibrio con la natura, ha affermato: “Questo è l’unico modo in cui possiamo garantire la sicurezza dei nostri alimenti in futuro”. Ha voluto avviare un dialogo anche quando gli agricoltori di tutta l’UE hanno manifestato contro il suo Green Deal.

Ma era settembre 2023.

Sappiamo dal febbraio 2024 che von der Leyen, insieme alla sua fazione nel PPE, vuole lanciare il Green Deal come era il piano originale (vedi il nostro post precedente). Ciò include una riduzione dell’allevamento di bestiame e della produzione alimentare, un aumento delle importazioni di cibo da paesi terzi e include la legge sul ripristino della natura.

Con questa donna alla guida dell’UE e i socialisti ancora al secondo posto nei sondaggi d’opinione, gli agricoltori scompariranno nel periodo dal 2024 al 2029 più velocemente che negli ultimi cinque anni.

READ  Anche a Maiorca, i turisti corrono per salvarsi la vita per prendere un lettino | La cosa migliore del web

Perché chiunque guardi in modo critico ciò che von der Leyen effettivamente dice e fa viene sistematicamente ingannato. Vede Von der Leyen usare il suo potere per:

  • Spingere per accordi commerciali ingiusti (Mercosur, Ucraina),
  • Distruggere la natura spendendo centinaia di milioni di euro dell’UE per espandere la produzione agricola insostenibile al di fuori dell’UE,

Attraverso il quale promuovono attivamente la graduale eliminazione della produzione alimentare nell’UE e distruggono la posizione competitiva delle aziende dell’UE. Tutto è il contrario del film davanti al palco.

Esempi? Eccola che arriva:

  • Lo stesso Von der Leyen si è recentemente assicurato centinaia di milioni Eurotassa aggiuntiva (!) Ai paesi del Mercosur. Dovrebbe renderlo “competitivo” nei confronti delle aziende dell’UE. La concorrenza degli agricoltori europei viene quindi pagata con i soldi delle tasse europee attraverso l’intervento di von der Leyen. Paraguay, Argentina e Brasile ricevono attualmente centinaia di milioni di euro dall’Unione Europea. Inoltre, possono aspettarsi di triplicare tale importo: rimborsabile e non rimborsabile! I paesi del Mercosur, da dove presto arriverà la nostra carne bovina. I paesi sono pieni di frodi, soprattutto nel settore della carne. Non vi è alcuna I&R, mentre vengono utilizzati medicinali, mangimi e metodi di allevamento degli animali che qui erano vietati molto tempo fa. Chiunque dubiti del settore della carne adulterata nei paesi del Mercosur dovrebbe guardare il film Kiss the Ground.

Ma questo è il vero impegno di von der Leyen riguardo alla “transizione verso un’agricoltura più sostenibile”…

  • Per quanto riguarda l’accordo commerciale con l’Ucraina, von der Leyen sfrutta la miseria della guerra per concedere concessioni agli oligopoli ucraini – che controllano l’intero settore del pollo e il commercio di cereali. Perché lì i residenti non ci guadagnano un centesimo: questo lo si sa dal 2016! Durante le procedure, i nostri colleghi polacchi hanno prelevato campioni dai camion che attraversavano il confine dell’UE, li hanno controllati nei laboratori e hanno trovato residui di tutti i tipi di prodotti fitosanitari vietati nell’UE. (I rapporti sono in nostro possesso). Von der Leyen ha confermato, attraverso la Commissione dell’Unione Europea, che non esiste più alcun controllo sugli alimenti che attraversano i confini dell’Unione Europea dall’Ucraina.
READ  Fotograaf valt en sterft door onverschillige voorbijgangers

Questo per quanto riguarda la sua “battaglia contro i prodotti fitosanitari”!

  • Una settimana fa, la Fondazione per la Difesa della Democrazia ha ricevuto un rapporto di un parlamentare, specifico per ogni paese, Documento ufficiale in mano Ciò indica che negli ultimi anni l’Unione europea ha speso somme record: centinaia di milioni di euro! – Spese per l’espansione della coltivazione della frutta al di fuori dell’Unione Europea. La relazione menziona anche altri prodotti: cereali, orticoltura, verdure, ecc., ai quali sono andati anche i soldi dell’UE, esclusi questi milioni. Soldi che vanno a paesi che utilizzano standard diversi da quelli dell’UE per la loro coltivazione (o che coltivano poca o nessuna frutta!). Espansione delle colture frutticole e altre, per le quali si sviluppano natura incontaminata e riserve naturali. Mentre la produzione alimentare più sostenibile avviene nell’Unione Europea.

Questo è “l’impegno di Von der Leyen per ripristinare la natura”.

Gli attuali governanti di Bruxelles mentono e imbrogliano.

E tutte quelle promesse agli agricoltori europei sugli aiuti del Green Deal saranno tutte dimenticate e diventeranno un ricordo del passato il 10 giugno. E poi le signore e i signori politici ai vertici della Commissione europea alzeranno il dito medio in faccia per altri cinque anni. Almeno se lasci che ciò accada!

Non lo stiamo aspettando. Stiamo ancora una volta lottando per una vittoria schiacciante a livello politico. La Von der Leyen è stata bandita. Questo è un sollievo per tutti i cittadini dell’UE, e certamente per gli agricoltori! Ricorderemo quindi a questi cittadini di chi possono fidarsi, chi fornisce loro il pane quotidiano e se lo assicura.

Il 4 giugno. A Bruxelles. ALL4One. Rendiamo di nuovo grande l’Unione Europea!

Consiglio d’amministrazione del DFF

1 giugno 2024