QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Racing Genk taglia Anouar Ait El Hadj (20) dall’Anderlecht | Jupiler Pro League

L’ingresso di Anouar Ait El Hadj in prima squadra – nel 2019 all’età di 17 anni – è stato vorticoso, ma il centrocampista creativo si è presto innamorato di Vincent Kompany dell’Anderlecht.

I suoi lampi erano rari e i suoi progressi controllati. Sempre sotto la guida di Phyllis Matsuo e Brian Rimmer, il giovane produttore è apparso con difficoltà o per niente nel pezzo.

La casa di Bruxelles è ormai finita al Racing Genk. “Con la sua combinazione di esplosività e creatività, è l’aggiunta perfetta a un fucile d’assalto esistente”, afferma Genk.

“Anwar si adatta perfettamente alla filosofia dell’RC Genk e incarna il calcio attraente che vogliamo offrire qui. Non vedo l’ora di aggiungerlo alla squadra”, afferma l’allenatore Wouter Franken.

“Dopo Yera Sur, l’arrivo di Ait El Hadj è un altro importante rinforzo che possiamo aggiungere alla rosa attuale. Anouar Khiar a breve e medio termine”.

“Nella prima conversazione è stato subito chiaro che crede nel progetto KRC Genk e che irradia molto entusiasmo per contribuire ai nostri successi in questa stagione e nelle stagioni a venire. Non vediamo l’ora di vederlo brillare in bianco e blu” conclude Responsabile del calcio Dimitri De Condé.

“Questa è una decisione molto difficile”, ha detto il centrocampista. “Sono arrivato all’Anderlecht da bambino e qui mi hanno trasformato in un uomo. Tutti gli allenatori, lo staff, tutti i giocatori…”

“Sono molto grato all’Anderlecht per tutto quello che mi ha dato. L’Anderlecht è il club del mio cuore. Ma ora penso che sia l’opzione migliore per iniziare una nuova sfida in un ambiente diverso”.