QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Recensione di Prince of Persia: The Lost Crown – Se la corona va bene, indossala

Recensione di Prince of Persia: The Lost Crown – Se la corona va bene, indossala

The Lost Crown è il ritorno del Principe attraverso il Grande Portale con uno dei migliori metroidvania degli ultimi anni.

Michelle sbatté le palpebre nel frattempo Recensione di Prince of Persia: La Corona Perduta Ho versato più volte lacrime di gioia e di nostalgia per il ritorno trionfante del principe.

L'originale Prince of Persia è stato il primo approccio di molti giocatori al genere platform nei primi anni '90. Tuttavia, è stato The Sands of Time del 2003 a mettere definitivamente la serie sulla mappa. Il fluido platform 3D, gli splendidi ambienti e l'introduzione della manipolazione del tempo rendono questo gioco un classico assoluto. Seguirono altri giochi, ma alla fine il principe perse contro l'ex fratello minore Assassin's Creed. Prince of Persia: The Lost Crown è un ritorno in qualche modo inaspettato, ma non per questo meno gradito. Ubisoft ha rilanciato con successo ancora una volta la serie, questa volta come gioco Metroidvania 2D. The Lost Crown è considerato uno dei migliori giochi di questo genere degli ultimi anni, senza dimenticare ciò che rende unico Prince of Persia.

Questa volta non interpreterai il ruolo del principe stesso, ma piuttosto quello di Sargon. È il membro più giovane degli Immortali, un gruppo di sette guerrieri leggendari. Quando il principe viene rapito, spetta agli immortali salvarlo dal maledetto Monte Quave, dove passato e presente si intrecciano. Non devi aspettarti molta profondità o originalità. La storia è fondamentalmente una buona scusa per guidarti attraverso vari ambienti, boss mortali e sezioni platform impegnative per circa venticinque ore.

Prince of Persia: The Lost Crown rimane fedele ai principi di base di Metroidvania sotto ogni aspetto e si colloca tra i migliori giochi del genere sotto ogni aspetto. Ciò rende la mappa una vera gioia da esplorare. Ogni poche ore, il gioco ti offre un nuovo ambiente o una nuova capacità di esplorare quell'ambiente. Ti farai strada attraverso foreste, città e fogne in un batter d'occhio con l'aiuto di un arco, uno scatto o un'arma a distanza extra. Come si conviene a un buon Metroidvania, ogni abilità permette di attraversare nuove sezioni platform ed esplorare nuovi angoli della mappa. Mentre giochi su console, provi sempre la straordinaria esperienza che Ubisoft Montpellier ha acquisito attraverso giochi precedenti come Rayman Origins e Rayman Legends. Il tuo duro lavoro è sempre ricompensato.

READ  L'Apple Watch include una tastiera, ma Apple ti rende difficile

Ubisoft ti consente anche di esplorare quella mappa nel modo che preferisci. In altri metroidvania, a volte si perdono ore per capire esattamente dove utilizzare una particolare nuova abilità, il che spesso rende necessaria una guida. The Lost Crown risolve questo problema con due interventi intelligenti. Da un lato puoi acquisire screenshot in qualsiasi momento e poi visualizzarli sulla mappa. Vedi una strana porta da qualche parte e non riesci in alcun modo ad aprirla oppure c'è una piattaforma inaccessibile da qualche parte? Quindi fai rapidamente uno screenshot, così potrai ritrovare rapidamente la via del ritorno ore dopo. Nonostante questi screenshot, sei ancora perso? Successivamente potrai anche attivare in qualsiasi momento la Modalità Guidata, che indicherà il tuo prossimo obiettivo sulla mappa. Non importa il tuo orientamento, The Lost Crown ti indica sempre la giusta direzione.

Puoi anche avere la possibilità di giocare nel modo che preferisci in altre regioni. The Lost Crown include una vasta gamma di opzioni per regolare la difficoltà del gioco. In questo modo puoi determinare quanti danni subiscono i nemici, quanti punti ferita hanno e quanto margine hai per eseguire una schivata o una parata perfetta. Ad esempio, personalmente odio i nemici che possono subire colpi infiniti, quindi ho spostato rapidamente questo cursore verso sinistra. E non finisce qui, perché ci sono anche opzioni della piattaforma per saltare intere sezioni, se necessario. In The Lost Crown, Ubisoft mostra come creare un gioco completo a cui puoi giocare interamente secondo i tuoi desideri.


Recensione Prince of Persia: The Lost Crown – Ubisoft è pienamente impegnata nella creazione di un gioco accessibile a tutti.

Le opzioni di personalizzazione delle battaglie non sono certamente un lusso inutile, poiché a volte risultano particolarmente difficili. Il combattimento è frenetico e richiede tempismo e riflessi rapidi. Non solo la parata è essenziale, ma lo è anche padroneggiare le combo necessarie. Tuttavia, con un po' di pratica, potrai lanciare velocemente i nemici in aria e manipolarli per un po'. All'inizio, le battaglie a volte sembrano un po' intimidatorie, persino frustranti, ma il gioco ha abbastanza tutorial per padroneggiare il combattimento. Il combattimento è difficile, ma la ricompensa è enorme quando alla fine tutto viene fatto.

READ  Sponsorizzato da: Questo è ciò che OnePlus 10 Pro 5G ha da offrire

Prince of Persia: The Lost Crown è un ritorno riuscito alle radici della serie e uno dei migliori Metroidvania degli ultimi anni. Il gioco è difficile a difficoltà Standard, ma Ubisoft ti offre opzioni in ogni area per personalizzare The Lost Crown secondo i tuoi desideri. Una volta trovato il giusto equilibrio, questo è il sogno dei Metrovania. I giochi platform, puzzle e di combattimento sono tra i migliori del genere. Prince of Persia: The Lost Crown fu annunciato all'epoca come un gioco più piccolo con un focus limitato, ma che diede a Ubisoft l'opportunità di sviluppare tutto fin nei minimi dettagli. Il personaggio principale Sargon potrebbe non essere il principe della storia, ma con la corona mancante continua in modo impressionante la stirpe del principe di Persia.

Prince of Persia: La Corona Perduta di Michiel su Xbox Series