QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Resti umani trovati in Brasile identificati come giornalista britannico scomparso

I resti umani ritrovati nello stato brasiliano di Amazonas appartengono al giornalista britannico Dom Phillips, scomparso il 5 giugno con la sua guida brasiliana, Bruno Pereira. Lo ha riferito la polizia brasiliana.

Ciò che si temeva è stato ora confermato: il giornalista britannico scomparso Dom Phillips è stato trovato morto. Sulla base di una ricerca odontoiatrica in un laboratorio di Brasilia, sono stati trovati resti umani che possono essere ufficialmente riconosciuti come britannici.

Dom Phillips, 57 anni, lavorava per il quotidiano britannico Guardiano† Bruno Pereira (41 anni) era un esperto indigeno. Sono stati visti l’ultima volta il 5 giugno quando sono partiti per una spedizione in barca nella regione di Javari, vicino al confine con il Perù. I due intervisteranno gli agricoltori locali per un libro sulla conservazione. C’è una quantità crescente di bracconaggio, disboscamento, estrazione mineraria e traffico di droga nella zona.

Due giorni dopo la loro scomparsa, un pescatore è stato arrestato. Martedì scorso si è aggiunto un secondo sospettato, fratello del primo sospettato. Qualcuno ora avrebbe confessato l’omicidio e avrebbe detto dove erano stati seppelliti i due corpi. La polizia ha trovato resti umani lì.

La polizia ha rintracciato i fratelli grazie ai testimoni. Dissero loro di averli visti inseguire la barca del giornalista e la sua guida. Gli investigatori in precedenza hanno trovato i vestiti degli uomini scomparsi, ma i loro corpi non sono stati trovati fino a giovedì.

READ  La mummia "esaurita" dell'antico Egitto svela i suoi segreti | Scienza