QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ronnie O'Sullivan, essendo il più giovane, potrebbe diventare anche il più anziano detentore del Master: 'I giovani dovranno fare un passo avanti'

Ronnie O'Sullivan, essendo il più giovane, potrebbe diventare anche il più anziano detentore del Master: 'I giovani dovranno fare un passo avanti'

Per la 14esima volta nella sua carriera, Ronnie O'Sullivan ha raggiunto la finale del Masters, il torneo più prestigioso dell'anno dopo la Coppa del Mondo. Sabato O'Sullivan ha sconfitto Shaun Murphy in semifinale. Il campione 48enne ha sorriso dopo la vittoria: “La gioventù mi mantiene giovane”.

Ronnie O'Sullivan è già il detentore del record con 7 vittorie finali del Masters. E domenica potrebbe esserci un'altra partita nella sua 14esima finale, dopo la vittoria per 6-2 in semifinale su Shaun Murphy.

L'attuale numero uno del mondo ha vinto tre dei primi quattro frame, ma Murphy è tornato indietro di 131 punti.

Dopo un altro secolo da Murphy nel quinto frame, ha chiuso sul 3-2, ma poi O'Sullivan ne ha avuto abbastanza. Con 3 fotogrammi consecutivi il vantaggio è andato a 6-2, che è buono per un biglietto per la finale.

O'Sullivan è il detentore del record del Masters, ma la sua ultima vittoria a Londra risale al 2017. Da allora è nuovamente arrivato in finale. Nel 2019, ha perso contro Judd Trump.

Domani il 48enne inglese potrebbe diventare il più anziano vincitore del Masters. O'Sullivan rimane anche il più giovane destinatario del premio. Ha vinto il Masters per la prima volta in 29 anni, all'età di 19 anni.

“Non mi sento ancora vecchio”, ha detto O'Sullivan a Murphy dopo la sua vittoria. “Mi sento ancora giovane nella mia mente, e stare al tavolo contro i giovani mantiene giovane anche me”.

“Sembrano vecchi e il loro cervello funziona lentamente. La mia mente sta ancora lavorando molto velocemente attorno al tavolo da biliardo. Dovranno fare un passo in avanti. Diventerò cieco e avrò un braccio malato e loro dovremo ancora farlo.” Non può battermi.”

READ  Guarda: Astridpark commuove Paul van Himst con un commovente omaggio in occasione del suo ottantesimo compleanno | Lega professionistica Jupiler