QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Salman Rushdie ha aggredito a New York prima di pronunciare il discorso: un uomo ha accoltellato lo scrittore al collo

Secondo diversi testimoni oculari, un uomo è andato a Rushdie intorno alle 10:45 ora locale dopo essersi appena seduto su una sedia ed essere stato presentato al pubblico prima di pronunciare il suo discorso. Lo ha pugnalato e Rushdie è caduto a terra.

© AP

L’autore è stato preparato per la prima volta sul palco. Alcune persone si sono affrettate a tenere le gambe per aria, come dimostrano le immagini. Poi è stato portato in ospedale in elicottero. Non è chiaro come fare. Anche l’uomo che ha presentato Rushdie è stato aggredito e si dice che abbia subito un lieve trauma cranico.

Secondo Rita Landmann, un medico che era tra il pubblico, il sospetto aveva fatto più coltellate a Rushdie, incluso al collo. “C’era una pozza di sangue sotto”, dice. New York Times. la gente ha detto: Ha un battito cardiaco, ha un battito cardiaco. Il dipartimento di polizia di New York ha confermato l’incidente e ha dichiarato in una dichiarazione che Rushdie è stato accoltellato una volta al collo Agenzia di stampa D’altra parte, parla di dieci o quindici coltellate.

Il sospetto è stato arrestato da un agente di polizia che era sul posto per condurre l’evento. L’identità dell’uomo o il motivo non è ancora noto.

panico

Le foto sotto mostrano come è scoppiato il panico nella sala dopo l’incidente. Secondo Elizabeth Healy, una donna di 75 anni seduta tra il pubblico, c’era un solo colpevole. “Era vestito di nero”, dice all’interno. New York Times. Indossava un’ampia vestaglia nera. Si è avvicinato a Rushdie molto rapidamente”.

(Leggi di più sotto il video)

Ecco il contenuto elencato da un social network su cui vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Il portavoce dell’istituto ha reagito molto brevemente. “Abbiamo un’emergenza qui. Non posso fornire ulteriori informazioni”. Centinaia di persone nella stanza sono state portate fuori dopo l’incidente. Hanno testimoniato quanto sia stato facile per l’autore del reato salire sul podio. “Per qualcuno essere in grado di avvicinarsi così tanto senza la minima interferenza per me è terrificante”, ha detto John Bullitt, 85 anni.

Versetti di Satana

Lo scrittore indiano britannico è sempre stato un paladino della libertà di espressione. Quando il romanzo è stato pubblicato Versetti di Satana ha scritto, ha suscitato molte polemiche. Il libro è stato bandito in Iran perché molti musulmani tradizionali consideravano sacrilego che il profeta Maometto nel romanzo fosse una persona soggetta ai piaceri terreni.

Un anno dopo, l’allora leader iraniano Ayatollah Khomeini emise una fatwa su Rushdie, chiedendone la morte. C’era anche una promessa di 3 milioni di dollari per uccidere Rushdie. Durante quel periodo, violente proteste sono scoppiate in Egitto, Pakistan e India e le comunità musulmane hanno bruciato scrittori durante le manifestazioni in tutto il mondo.

Di conseguenza, Rushdie è stato costretto a nascondersi per dieci anni. In seguito ha anche goduto di molti anni di protezione della polizia. Dopo la morte di Khomeini, il governo iraniano ha ritirato la fatwa, ma l’odio verso Rushdie non si è completamente ritirato nel Paese. I gruppi religiosi hanno ancora ricompense aperte per coloro che li hanno uccisi.

Rushdie vive a New York City dal 2016, quando ha anche ottenuto la cittadinanza statunitense.

Salman Rushdie.

Salman Rushdie. © IMMAGINE

READ  Gli Stati Uniti hanno una nuova vacanza