QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sky razzi sulle azioni di Hong Kong dopo la vendita di tecnologia | Economia

Le azioni di Hong Kong sono aumentate mercoledì dopo le pesanti perdite degli ultimi giorni. Le società tecnologiche cinesi, in particolare, hanno mostrato enormi aumenti di prezzo dopo la recente massiccia vendita nel settore tecnologico. Anche i mercati azionari in altre parti della regione asiatica sono migliorati. Il voto è stato sostenuto dai commenti del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il quale ha affermato che il suo Paese deve riconoscere che l’adesione all’alleanza militare della NATO non è possibile.

Nel frattempo, l’indice Hang Seng di Hong Kong è salito di oltre l’8%. L’indice è sceso di quasi il 6% martedì al livello più basso da febbraio 2016. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua, il vicepremier cinese Liu He ha affermato dopo un incontro con alti funzionari finanziari che le autorità faranno tutto il possibile per mantenere i mercati azionari stabile e sostenerli. Le quotazioni estere di società cinesi rimarranno visualizzate.

Le società tecnologiche sono state vendute negli ultimi giorni a causa delle preoccupazioni per l’approccio più severo di Pechino al settore e dei timori che alcune delle principali società tecnologiche cinesi possano perdere le quotazioni di Wall Street. Il valore del gruppo di shopping online, Alibaba, è aumentato del 20% e il suo concorrente, JD.com, è aumentato di circa il 30%. La società di Internet e giochi Tencent è aumentata del 22%.

Il produttore cinese di auto elettriche BYD è aumentato del 6,6% dopo aver aumentato i prezzi delle sue auto. Questa è la seconda volta in due mesi che l’azienda alza i prezzi a causa degli alti costi delle materie prime e delle materie prime. La concorrente Tesla ha anche aumentato i suoi prezzi in Cina e negli Stati Uniti a causa di un forte aumento dei costi per parti e trasporto.

READ  L'Olanda riapre le sue porte, ma con dei passi

L’indice principale è rimbalzato a Shanghai (più 3,1%) nonostante le persistenti preoccupazioni per l’aumento del numero di feriti da Corona nel paese e le chiusure nelle principali città cinesi come Shenzhen. La media del Nikkei di Tokyo ha chiuso dell’1,6% a 25.762,01 dopo i forti aumenti di prezzo di Wall Street. Gli investitori erano particolarmente impazienti della Federal Reserve, che dovrebbe aumentare i tassi di interesse statunitensi nel corso della giornata. Questo sarà il primo aumento dei tassi negli Stati Uniti dal 2018.