QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Studio: le donne in gravidanza hanno meno visite dal medico di famiglia dallo scoppio dell’epidemia

A causa della pandemia di Corona, le donne incinte o che hanno appena partorito si recano più spesso dal medico di famiglia o dalla clinica al di fuori dell’orario di ufficio se hanno lamentele. Quale Rapporti Research Institute Nivel Thursday sulla base di una ricerca condotta in collaborazione con UMC Groningen, Radboudumc e Maastricht UMC+.

Secondo Neville, non c’è stato solo un “calo generale nell’uso del caregiver”, ma è cambiata anche la domanda di assistenza nelle donne in gravidanza e nelle donne che hanno partorito di recente. Il gruppo interessato visita il medico di famiglia particolarmente frequentemente per disturbi psichiatrici e gastrointestinali. Spesso ricevono anche una consulenza telefonica piuttosto che un appuntamento fisico. Il numero di segnalazioni di ulteriori sintomi di gravidanza, come problemi urinari e vomito, è diminuito.

Per lo studio, la ricerca di assistenza per donne incinte e donne che avevano appena partorito dal 1 febbraio al 30 settembre 2020 è stata confrontata con lo stesso periodo del 2019. Per questo, i ricercatori hanno utilizzato dati provenienti da pratiche pubbliche e pubblicazioni. I ricercatori hanno paura di dire quali sarebbero le conseguenze della riduzione delle visite ai medici di base.

Questo articolo fa anche parte del nostro live blog: I Paesi Bassi non sono più rossi sulla mappa della Corona europea

READ  smettere di fumare | CORRENTE MEDIMBICA.