QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un nuovo studio afferma che l’immunità naturale al COVID ha ridotto il rischio più dei vaccini Delta

Un nuovo studio, pubblicato mercoledì da un’autorità sanitaria statunitense, mostra che le persone non vaccinate che hanno precedentemente contratto il virus COVID-19 sono meglio protette contro la variante delta rispetto a quelle vaccinate da sole.

Tuttavia, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno affermato nel rilasciare i dati che “la vaccinazione rimane la strategia più sicura” contro la malattia.

Ha anche notato che la malattia ti espone a gravi complicazioni, mentre i vaccini si sono dimostrati molto sicuri ed efficaci.

Lo studio è stato condotto prima che le dosi di steroidi fossero ampiamente disponibili e prima dell’emergere della variante Omicron, che ora rappresenta oltre il 99% dei nuovi casi negli Stati Uniti. Quindi è possibile che le misure si siano spostate verso la vaccinazione che è più efficace dell’immunità post-infezione.

Tuttavia, i risultati pubblicati mercoledì forniscono importanti spunti sulle differenze tra l’immunità derivata dal vaccino e l’immunità dopo l’infezione.

Le autorità sanitarie hanno studiato i casi a New York e in California da fine maggio a novembre 2021. Il delta della malattia è diventato la maggioranza negli Stati Uniti a fine giugno.

Durante l’intero periodo di studio, coloro che non erano stati vaccinati o che avevano avuto la malattia in passato erano di gran lunga i meno protetti.

Ma prima di Delta, le persone vaccinate che non avevano mai contratto il COVID-19 erano protette meglio delle persone non vaccinate che avevano già contratto la malattia.

Dopo l’introduzione del delta, il rapporto è stato invertito.

Meno pericoloso per le persone infette ma non vaccinate

Lo studio ha analizzato il rischio di sviluppare la malattia delta rispetto al rischio di coloro che hanno maggiori probabilità di contrarre, in altre parole, persone che non erano state vaccinate all’inizio di ottobre o che erano state contagiate in passato.

READ  Sei stato vaccinato e sei ancora infetto da Corona, il che solleva molte domande

Coloro che sono stati vaccinati ma non hanno sviluppato COVID-19 erano sei volte meno probabili in California e quasi cinque volte meno probabili a New York.

Ma il rischio era più basso per le persone che erano state precedentemente infettate ma non vaccinate: a 29 in California e 15 a New York.

Analizzando i rischi di ricovero, questa volta solo in California, i ricercatori hanno riscontrato un’inversione simile tra i due periodi di tempo.

Il CDC ha spiegato che “questo potrebbe essere dovuto a diversi fattori scatenanti della risposta immunitaria” che derivano dall’incontro con il vero virus o vaccino.

Gli autori dello studio hanno aggiunto che il declino “ha coinciso anche con l’inizio del declino dell’immunità indotto dal vaccino in molte persone” prima delle dosi di richiamo.

Il CDC ha anche osservato che il lavoro su Delta in altri paesi “ha anche dimostrato una maggiore protezione per individui precedentemente infetti, vaccinati o meno, rispetto alla sola vaccinazione”.

Hanno sottolineato che sono necessari ulteriori studi per esaminare il potere protettivo offerto dall’infezione con ciascuna delle varianti, incluso Omicron.