QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vandenbempt sulla “situazione impraticabile” ad Anversa: “D’Onofrio tiene in pugno il club” | Jupiler Pro League

Nei tempi supplementari, Peter Vandenbpt ha scelto Anversa come momento della settimana. Il commentatore di calcio di Sporza afferma che il club più vecchio del paese ha avuto una settimana turbolenta. “È quasi un miracolo che Anversa si sia comportata bene in questa stagione”.

‘Affronta tre piedi in avanti’

Peter Vandenbutt ha visto come Anversa è passata dal paradiso all’inferno in breve tempo. “Due settimane fa, Anversa era in cima al mondo dopo la vittoria al Club Brugge. Due settimane dopo, la storia è diventata completamente diversa dopo la sconfitta pesantemente commentata ad Anderlecht lunedì e le critiche del presidente Paul Guisins mercoledì.

“Ha scritto in HLN che ha scoperto che il calcio difensivo Frank Verkuteren ha lasciato la sua squadra a giocare completamente sbagliato. Per il presidente di esprimersi in questo modo sul lavoro del suo allenatore e quindi il lavoro del suo direttore sportivo è, in effetti, un trattamento tre piedi avanti “.

“Sabato c’è stato un lungo articolo di quattro pagine sulla Gazette van Antwerp, che è rimasto sotto il radar”, continua Vandenbebt. “Questo articolo in realtà spiega in grande dettaglio come lo scorso anno sia stato un anno molto turbolento ad Anversa”.

“Da una parte si tratta del ‘clan Luciano D’Onofrio’ e dall’altra ci sono persone che vogliono gestire il club in modo diverso. L’articolo è il risultato di una lunga ricerca ed è pende un’immagine negativa soprattutto sul funzionamento interno di Anversa “.

Due settimane fa, Anversa era in cima al mondo dopo aver battuto il Club Brugge. Dopo due settimane è diventata una storia completamente diversa.

“D’Onofrio tiene la clava a pugno chiuso”

Cosa sta succedendo esattamente? Vandenbempt spiega: “Luciano D’Onofrio merita molto apprezzamento per il modo in cui ha portato Anversa ai vertici del nostro calcio in un breve periodo di tempo, ma ora ha il club nelle sue mani”.

Ha messo alcuni assistenti nel club, come il manager della squadra Frederick Ledgens, che durante la pausa invernale avrebbe fatto viaggiare alcuni giocatori contravvenendo ai consigli del club e quindi è stato licenziato.

“Ancora meglio: Luciano de Onofrio – che non si occupa da vicino delle misure del Coronavirus – è stato una specie di super diffusione del coronavirus all’interno del club. Ci ha riso un po ‘dopo”. Ti ho dato tutto quello che poi diceva “un po ‘di immunità”.

“Non è pratico. Paul Gheysens ora è lì e deve fare una scelta. Anche i fan si sono mossi con una lettera aperta e hanno chiesto a Gheysens di esibirsi. Il club vuole andare avanti. Sono curioso in che direzione sta andando”.

È una situazione poco pratica. Paul Gheysens è ora lì con una scelta.

Paul Jesens.

“È quasi un miracolo che Anversa si sia comportata così bene”.

Le informazioni nell’articolo su GVA provengono dal club stesso? “Non sembra così”, dice Vandenbutt. “C’è molta insoddisfazione all’interno del club perché è stato rilasciato in questo momento. Anche oggi è arrivato un comunicato ufficiale dal club, in cui tutto è ampiamente negato. Ma nessuno ci crede”.

“Paul Gheysens è un po ‘diviso. Ha sempre pensato che si sarebbe risolto da solo. Ma quando ho letto tutto questo, è stato quasi un miracolo che Anversa stesse andando bene in questa stagione”.

Quando ho letto tutto questo, è stato un miracolo che Anversa si fosse comportata così bene in questa stagione.

Passaggio su Anversa in straordinario:

READ  Ecco perché lo Schalke si ritira dalla Bundesliga: "Il club vive di nostalgia" | Bundesliga