QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Voleva solo il più grande trofeo di caccia possibile a Moo …

Arthur l’orso bruno
Foto: AP

Il principe del Liechtenstein in miniatura è sotto accusa: gli ambientalisti accusano Emmanuel von und zu Liechtenstein di aver sparato e ucciso Artù. Organizzazione mondiale della Sanità? Ebbene, Arthur è “probabilmente l’orso più grande d’Europa”, ed è stato protetto vietando la caccia ai grandi carnivori.

Secondo le organizzazioni di conservazione romane, Arthur è stato ucciso a marzo dal principe Emmanuel von und zu Liechtenstein in un’area protetta nei Carpazi. Secondo le ONG, il principe ha ottenuto dal ministero dell’Ambiente rumeno un permesso speciale per sparare a un orso femmina, che ha causato danni ad alcune fattorie. In effetti, i documenti ufficiali mostrano che il principe ha ottenuto una licenza per cacciare per un periodo di quattro giorni nella regione di Kovasna. Sembra che “il principe non abbia sparato all’animale problematico, ma a un maschio che viveva lontano nei boschi e non stava causando problemi”.

Arthur aveva 17 anni ed era l’orso più grande di tutti i tempi in Romania, e forse anche nell’Unione europea. “Mi chiedo come un principe possa confondere una donna che vive vicino a villaggi con il maschio più grande del paese che vive nel profondo della giungla”, ha detto Gabrielle Bowen. “Ovviamente, non è venuto qui per risolvere un problema per la gente del posto, ma per sparare a un animale in modo da poter appendere al muro il più grande trofeo di caccia possibile”.

L’orso bruno è una specie protetta in Romania, dove dal 2016 è vietata anche la caccia ai trofei. Il governo rumeno ha avviato un’indagine.

READ  L'ambasciata degli Stati Uniti consiglia ai suoi cittadini di non recarsi più all'aeroporto di Kabul | Afghanistan nelle mani dei talebani