QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Anche il personaggio televisivo An Lemmens e l’attore Pol Goossen vogliono che il Brugs Dolfinarium chiuda i battenti: “Dov’è lo scenario di estinzione che avevamo promesso?” | zodiaco

zodiacoL’organizzazione per i diritti degli animali Bite Back chiede al ministro fiammingo per il benessere degli animali Ben Weyts (N-VA) di lavorare su una politica di estinzione per l’ultimo delfinario del Belgio. Ben Waits ha incluso la questione del delfinario nella sua agenda politica nel 2019, ma non è stato annunciato quando si verificherà lo scenario di estinzione del Boudewijn Seapark. La lettera aperta, firmata da imprenditori e BV, dovrebbe accelerare la questione.

Bite Back esorta il ministro ad agire con una lettera aperta, firmata anche da noti fiamminghi, uomini d’affari, politici e organizzazioni. An Lemmens, Pol Goossen, Ann Ceurvels, Johan Sebastiaan Stuer, SeaShepherd e Animal Rights, tra gli altri, hanno firmato. Nella lettera, Bite Back parla del contrasto tra i delfini allo stato brado e in cattività. Indicano una dichiarazione fatta dallo stesso Wittes al parlamento fiammingo: “I delfini sono adatti per essere tenuti in acquario”. Ricorda anche che in Belgio c’era un divieto di utilizzo di animali selvatici nei circhi anni fa.

baia in grecia

“È importante che il divieto di allevamento dei delfini venga approvato il più rapidamente possibile, perché non siamo ancora arrivati”, afferma Bite Back. Il delfinario avrà il tempo di “estinguere” ed eliminare gradualmente le loro pratiche e di trovare alternative, sia per i propri dipendenti che per i delfini”. Tuttavia, per un’organizzazione per i diritti degli animali, c’è solo un’alternativa ideale: restituire ai delfini (una parte della) loro libertà consentendo loro di recarsi in un cosiddetto “santuario”. Ad esempio, una baia in Grecia che avrebbe accolto i delfini che vivevano in cattività è stata chiusa. “Il ritiro degli ultimi otto delfini belgi, due dei quali catturati in natura, in una baia così naturale sarebbe un’incredibile vittoria per il benessere degli animali”.

READ  Da oggi puoi usufruire del "care leave" 5 giorni all'anno: per chi è? Come si richiede quella partenza? | La mia guida

(Leggi di più sotto la foto)

Il Dolfinarium di Bruges è l’ultimo nel nostro paese © Penny Brut

Il Belgio ha ancora un delfinario, il Boudewijn Seapark a Bruges. I delfini sono sempre stati un argomento caldo nel contesto del benessere degli animali e negli ultimi anni molti paesi hanno emanato leggi che vietano i delfini. Il governo francese di Emmanuel Macron ha deciso di realizzare un delfinario nel 2020 e l’ultimo delfinario svedese ha annunciato che chiuderà presto. C’è anche un divieto di allevamento di animali a Bruxelles e in Vallonia. Sono state ricevute più di 10.000 firme sulla petizione Bite Back. L’organizzazione per i diritti degli animali, con il suo famoso popolo, organizzazioni e politici fiamminghi, spera che le Fiandre seguano presto l’esempio di altri paesi e regioni.

GAIA esiste da trent’anni: “Il nostro obiettivo più grande resta: nessuno mangia più carne”

Portare in chiesa teste di maiali morti… Succede ancora in questi villaggi fiamminghi: ‘Capiamo che gli estranei lo trovino strano’

90.000 kg di carne destinati a Colruyt sono scaduti?: “Al macello West Flemish Verbist, le linee guida sulla sicurezza alimentare stanno semplicemente raccogliendo polvere”