QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘Continuavo a incontrarlo durante un viaggio di laurea in Italia’

Immagine: Unsplash

Un cocktail in mano e sospirare che non vuoi tornare a casa non è così strano in vacanza. Ma ovviamente puoi decidere di realizzare quell’intenzione.

Pauline (36), che vive con Marco, è la madre di Maya (2).

“E’ stato uno dei viaggi di addio al nubilato dei miei migliori amici. Noi quattro siamo andati a Firenze; ​​ovviamente abbiamo fatto festa fino alla morte. Il che ha funzionato benissimo. La prima sera ho iniziato una conversazione con Marco in un bar. Lui è mezzo olandese, mezzo italiano, trascorse la sua infanzia nell’Olanda del Nord, dopo la morte si recò a Firenze e vi rimase.

Ci siamo baciati e ci siamo scambiati i numeri di telefono quella sera prima che tornassi alla festa. Ma la sera dopo l’ho incontrato di nuovo. Non riuscivo a smettere di parlare questa volta.

Uscire insieme

“Non ci sono coincidenze”, gridarono a gran voce i miei amici, costringendomi ad andare con lui. Non vado a casa con qualcuno che conosco, quindi ci siamo riconciliati. Abbiamo deciso di uscire insieme il giorno dopo.

“Abbiamo pianto e ci siamo ripromessi di vederci presto”

Marco e l’altro erano inseparabili, e io mi sono proposto di andare con lui a casa sua quella sera, senza che lui pensasse in quella direzione. La mattina dopo ci ha accompagnato in macchina in modo ordinato all’aeroporto. Io e Marco abbiamo pianto e ci siamo ripromessi di rivederci presto. I miei amici facevano il tifo a bordo campo.

Amante

A casa, ovviamente, la vita è andata avanti come al solito. La mia ragazza si è sposata, io ero al lavoro e io e Marco scrivevamo messaggi ogni giorno. Fino a lui San Valentino Ha mandato il biglietto aereo. Così sfacciato, ho pensato, perché chi ha detto che potevo prendermi una pausa dal lavoro?

“Mi ha mandato un biglietto aereo per San Valentino.”

Ma naturalmente lo disse dolcemente e onestamente: posso organizzare facilmente quei giorni. Un mese dopo il nostro primo incontro sono andato a Firenze. I successivi cinque giorni furono un sogno. Marco non è come i fidanzati che ho avuto prima. In realtà è diventato il mio migliore amico e il sesso era più di quanto avessi mai sperimentato.

READ  Marco Pontani è stato ucciso? L'Italia ha aperto una nuova inchiesta sulla morte di un ciclista

Leggi anche – Le madri espatriate dicono: ‘Non torniamo in Olanda’>

Ritorno in Olanda

Di nuovo abbiamo smesso di piangere aeroporto Quando sono tornato a casa, abbiamo scritto di nuovo giorno e notte, dopodiché è arrivato nei Paesi Bassi un mese dopo. Presto è diventato chiaro a entrambi: questa è una cosa seria. Appena abbiamo avuto tempo e abbiamo potuto darlo, abbiamo volato avanti e indietro tra Amsterdam e Firenze per vederci il più possibile. Sono rimasto a lungo Italia Fino a quando Marco alla fine ha cambiato lavoro e si è trasferito temporaneamente con me nei Paesi Bassi. Lì ho scoperto di essere incinta dopo un anno di appuntamenti.

“Ho sempre voluto vivere all’estero”

io ho PCOS, la gravidanza probabilmente non è mai stata possibile, aveva già detto il ginecologo. Sembrava un miracolo che ora avesse successo. Per quattro mesi io e Marco abbiamo dubitato di dove ci saremmo stabiliti definitivamente, finché non abbiamo fatto il grande passo: doveva essere l’Italia. Come wedding ed event planner, posso lavorare ovunque nel mondo e ho sempre desiderato vivere all’estero.

Ho dato alla luce nostra figlia in Olanda, ma ormai avevamo già sistemato la nostra casa fuori città, sulle colline toscane. Maya ci va una volta alla settimana con una tata olandese da quando aveva tre mesi con altri due bambini, ma poi vorrei iscriverla a una scuola toscana. Marco parla con lei quanto più italiano possibile e io parlo olandese. Anche se in pratica incasiniamo tutto; Lei è la mia ‘bambina’ e il suo ‘amore’.

Rimanendo in Italia

Sì, sono rimasto in Italia per via della mia vacanza. Ma è il mio sogno esserci dentro All’estero Andare in diretta. Non sembra una coincidenza che io e Marco ci siamo conosciuti in questo modo. Mentre continuiamo a connetterci con i Paesi Bassi. Voliamo su e giù più volte all’anno; Marco ha famiglia e amici nei Paesi Bassi.

READ  Rinnova Italia - Svizzera (CE)

Non so se torneremo mai. E un paese straniero fa cenno, possiamo vivere ovunque nel mondo. I bambini stanno già crescendo sempre di più a livello internazionale; Penso che stiamo aiutando Maya.

Questo articolo è presente in Keg Mama Summer Special 2022.

Leggi le migliori storie, le colonne più riconoscibili e i migliori consigli per te e i tuoi figli ogni mese. Iscriviti subito a Cake Mama e ottieni fino al 45% di sconto.