QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Coppa delle Nazioni Roma, il Belgio dell’Irlanda è arrivato settimo

Coppa delle Nazioni Roma, il Belgio dell’Irlanda è arrivato settimo

In un’emozionante battaglia per la Coppa delle Nazioni a Roma, i belgi sono arrivati ​​settimi. L’Irlanda ha affrontato la nazione ospitante l’Italia in un salto d’inizio dove l’Irlanda ha vinto per la prima volta nella storia! All’inizio abbiamo visto Jerome Querrey, Willem Vermeer, Nicola Phillippaerts e Koen Vereig per il nostro paese.

La Svezia era in testa dopo il primo turno. seguono Italia e Francia. Il Belgio ne ha sei, i Paesi Bassi otto. Nel primo round solo Koen Vereike ha superato lo stallone tredicenne. Casanova de la Pomme (V. Bamako de Mus). Jérôme Guery e Wilm Vermeir hanno segnato ciascuno quattro punti di penalità, mentre Nicola Philippaerts ha trasformato un’espulsione per giustificare i suoi otto punti di penalità. Katanga v/h Dingeshoff (di Cardento).

Koen Verreike è stata la terza coppia sul ring con Casanova de la Bomme e la prima per il Belgio. In questo secondo round, il tabellone del terzo ostacolo è caduto. Casanova sembrava in forma mentre di tanto in tanto faceva pugni tra le intercettazioni. Entrambi sembravano non avere problemi con il resto del percorso, permettendo loro di finire con quattro punti di penalità in totale. Poiché molti corridori hanno commesso un errore a questo ostacolo, Verreike non è certo quello che si è buttato giù dal tabellone.

Il francese Simon Delestre e Maglia Cayman Jolly (V. Hickstead) Hanno fatto quello che sanno fare meglio: correre veloci e stare alla larga. Il castrone di undici anni è una vera e propria ‘macchina tonda’ e un grande valore aggiunto per il suo paese e per il suo cavaliere. L’alleanza francese ha corretto il proprio errore di salto nel primo round con questo chiaro secondo round.

READ  L'Italia sta esplorando una possibile acquisizione di ITA Airways da parte di Lufthansa e delle ferrovie italiane.

Girolamo Currie e Cristallo (v. Diamant de Semilly) fa una nuova apparizione sul ring! Entrambi hanno iniziato con quattro punti di penalità dal primo round, e il terzo ostacolo non ha avuto pietà di loro… e la tavola è ricaduta sull’erba. Un errore deplorevole, altrimenti i due sono scivolati lungo il percorso, sfiorando solo la trave oltre l’ostacolo finale, che per fortuna è rimasto al suo posto.

Daniel Dueser et al Regina assassina VDM (via Eldorado van de Jeschok TN) ha iniziato con quattro punti di penalità dal primo turno. Bruciando un round senza errori, la combinazione è andata liscia sul campo in erba. Si è avvicinato solo al primo salto del salto triplo, ma la trave era nei cucchiai.

Guglielmo Vermeer e Il QI di Stone (V. Toulon) erano determinati a dare al Belgio un giro chiaro. Vermeer ha guidato Iq senza problemi durante il corso, ma è stato leggero nel suo lavoro. Linee veloci e curve strette hanno scandito i loro giri, che sono andati bene fino alla staccionata finale. Un ultimo auxer nel salto triplo ha comportato quattro punti di penalità, portando il Belgio a 16 punti di penalità.

Ci sono altre nove aggiunte mentre l’esperto John Whittaker scende in pista. Il capo dei cavalieri britannici sedeva in sella Equine America Unique du Francport (di Zandor Z) ed è stato netto per la sua nazionale, che ha chiuso con un totale di 16 punti di penalità ed è stata settima con il Belgio, che aveva un pilota in più al via.

A proposito del diavolo, Nicola Philippards ne ha parlato Katanga v/h Dingeshoff. Se Nicola riuscisse ad assicurarsi un girone libero, il Belgio sarebbe settimo insieme alla Gran Bretagna. Nel primo round, Philippaerts e la cavalla tredicenne hanno ottenuto il maggior numero di punti con otto punti di penalità, ma hanno recuperato in questo round netto!

READ  Izegems Femke parla con la Nazionale Italiana di Pallamano (17)

L’ultima composizione di casa sul ring è Giampiro Garofalo. L’italiano BWP’er Max van Lentz Schrans (tramite Untouched) ha assunto le redini, ma anche il destino dell’Italia ha tenuto poiché il paese era ora alla pari con Irlanda e Svezia con otto punti di penalità. Il pubblico era estasiato quando il duo ha fatto quello che ci si aspettava! Hanno comunque rivisto la loro squadra nel successivo salto in Irlanda.

Henrik von Eckermann aveva nelle sue mani il destino della Svezia, dipendeva da lui e Ileana (v. Cardento) si chiedeva se il loro paese avrebbe ottenuto un posto da titolare nel calcio d’inizio. Uno sfortunato raggio dei cucchiai ha fatto cadere lo svedese al primo e terzo posto con 12 penalità. Salta via così cavalcato con due paesi!


salta giù

Michael Bender ha iniziato per primo il jump-off. Gli è stato permesso di difendere l’onore irlandese nella sella HHS Calais. L’irlandese ha attraversato il percorso a un ritmo veloce ma allo stesso tempo facile e ha rischiato con una breve virata per il salto di stile. Entrambi potevano fare quello che si aspettavano ed erano impeccabili!

Francesca Sirisi è stata autorizzata a mantenere gli onori italiani a Cape Coral, ma le cose sono andate male alla seconda staccionata. Vittoria in Irlanda! Mentre il tempo di Bender può certamente essere migliorato, questo guardaroba sull’erba è tutto per questa Coppa delle Nazioni.

Tutti i risultati

Foto ©: CSIO di Roma / CSIO5* Piezza di Siena