QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Corte britannica preoccupata per il modo in cui Charles è ritratto in “The Crown”: “Lo stanno trascinando nel fango” | Proprietà

ProprietàSi dice che il re Carlo III (73) sia preoccupato per il modo in cui le faide tra lui e la defunta principessa Diana vengono ritratte nella nuova stagione di “The Crown”. Il Telegraph lo ha riferito sulla base di addetti ai lavori in tribunale.

Secondo il giornale, l’amico di Charles ha detto che la serie Netflix stava “sfruttando” gli eventi che circondano la coppia e che Netflix “non è timido nel trascinare nel fango la reputazione delle persone”. La popolarità di Carlo è aumentata di nuovo da quando è salito al trono da sua madre, la defunta regina Elisabetta. Ma con l’arrivo della nuova stagione di The Crown, gli inglesi ricorderanno ancora una volta il periodo in cui non era amato, ovvero la morte di Diana.

Quinta serie

La quinta serie della serie può essere vista su Netflix da novembre. Nei nuovi dieci episodi, gli anni Novanta parlano del momento in cui il principe Carlo e la principessa Diana si separarono. Questi ruoli sono interpretati da Dominic West ed Elizabeth Debicki. Sono stati visti per la prima volta nella serie, dopo un salto temporale. Imelda Staunton può anche essere vista per la prima volta mentre la regina Elisabetta e Jonathan Pryce interpretano il principe Filippo.

Attualmente sono in corso le riprese della sesta e ultima stagione della popolare serie drammatica. È stato recentemente chiuso a causa della morte della regina Elisabetta. Rispettosamente, sono ore. Ma questo è durato solo un giorno. Dopo di che, le riprese sono continuate.

READ  Boris Johnson rassicura: la regina Elisabetta è in buona forma | Proprietà

La principessa Diana e il principe Carlo © TMDb

Leggi anche

Re Carlo esita ancora: Archie e Lillibet diventeranno principe e principessa?

Il nuovo libro solleva critiche nei confronti di Meghan Markle: i suoi dipendenti sono terrorizzati