QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Dal 26 aprile l’Italia è lentamente tornata alla normalità

Breve messaggio

Il primo ministro Drake afferma che l'Italia tornerà lentamente alla normalità dal 26 aprile
Il primo ministro Drake afferma che l’Italia tornerà lentamente alla normalità dal 26 aprile

Il governo della Troika prevede di espellere l’Italia Disabilitazione Ritirato dal 26 aprile. Spiaggia E le piscine sono aperte 15 maggio. Modifiche all’ordine del coprifuoco, bar e Ristoranti Aperto la sera. Il calendario della riapertura è ora stabilito. L’annuncio era previsto attraverso una conferenza stampa venerdì 16 aprile La prima traccia. Il ritorno graduale a una vita più normale arriverà a maggio.

I nuovi dati della ISS sono ancora in attesa di essere finalizzati. Sulla base dei dati pubblicati, è innegabile che entro la fine del mese le attività classificate dell’Italia nelle zone rosse e arancioni saranno allentate con effetto immediato, in modo che la zona gialla sarà azzerata prima della scadenza del 30 aprile: “I dati lo consentono, nulla ci impedisce di farlo. Dovrebbe essere “, ha detto un portavoce del ministero all’agenzia di stampa Adkronos.

Allo stato attuale, il programma per la riapertura del governo di Drake include le seguenti fasi:

  • A partire dal 26 aprileDopo la festa nazionale, un ordinamento legale deciderà sul ripristino della zona gialla nelle migliori regioni infettive.
  • A partire dal 1 maggio Rientro nelle Zone Gialle di tutta Italia con ristoranti aperti a pranzo; Entro la fine del mese, l’ordine del coprifuoco cambierà ei negozi saranno aperti la sera.
  • A partire dal giugno: Gli spazi aperti con un’efficienza del 25-30% possono essere organizzati in consultazione con altri paesi europei.
  • A partire dal 15 giugno Riapertura palestre e piscine.
  • A partire dal settembre: Ritorno graduale alla vita normale.

Oggi sono in corso consultazioni con varie regioni sulle linee guida per la riapertura sicura. Il progressivo allentamento delle operazioni continua e la fissazione di date obiettivo per la riapertura contribuirà a dare al popolo italiano una visione del futuro ea fare progressi, soprattutto perché l’ordine di coprifuoco alle 10 di mattina viene progressivamente posticipato fino a mezzanotte. I ristoranti tornano al normale funzionamento.

READ  In 'Truffle Hunters', un mondo incantevole ma circondato

I disaccordi riguardano principalmente il modo in cui le cose sono progettate. Alcuni chiedono un generale allentamento delle attività, ad esempio l’eliminazione del divieto di viaggiare tra le regioni. Sono soprattutto i governatori delle regioni a chiedere questi cambiamenti.

La Repubblica ha spiegato in un articolo di oggi che il governo prevede di sgomberare le zone gialle (saranno 13) il 26 aprile in modo che bar e ristoranti possano riaprire la sera. Si parla di mostrare test rapidi o certificati di vaccinazione per accedere a locali chiusi, cosa che rimanderà gli ordini di coprifuoco fino a mezzanotte. Le regioni stabiliscono linee guida con le norme locali in modo che si possa intervenire immediatamente se necessario, ovvero l’ispezione obbligatoria del personale e della distanza e l’obbligo di indossare maschere su ristoranti e terrazze.

Posizione sulla mappa: