QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Dopo una caduta, van der Boel ha perso una prefinale contro il successore di Cancellara Freudevaux sulla Serenissima Gravel.

Robin Freudevaux ha vinto la Serenissima Gravel 2022 dopo una gara impegnativa, facendo di lui solo il secondo vincitore della gara dopo Alexey Lutsenko. In finale è uscito da un gruppo che comprendeva lo svizzero Mathieu van der Boel, caduto a una ventina di chilometri dal traguardo ed è riuscito a invertire la rotta. Il campione del mondo di ghiaia Gianni Vermeersch è arrivato terzo per Alpecin-Deceuninck.

ultimo (non ufficiale) Gioco della stagione su strada Van van der Poel è diventato non il Mondiale, non il Giro di Lombardia, ma la Serenissima Gravel. Gara su sterrato non classificata in Veneto VTP Cinque giorni fa ha vinto il bronzo ai Mondiali di quella disciplina. Di conseguenza, è stato l’uomo da battere alle undici del mattino insieme al campione del mondo Vermeer nella formazione titolare. L’organizzatore Filippo Posado era già contento, quindi gli uomini potevano metterselo in tasca

Leggi di più sotto la foto.

Van der Boel si stava già fregando le mani in partenza, accanto a lui Gianni Vermeerch.

C’è voluto un po’ per avere informazioni concrete dall’Italia, ma dopo due ore di gara sono arrivate le prime notizie: van der Boel ha fatto una gara difficile e ha spinto il gruppo di 26 piloti di testa. Ludovic Robeet (Bingoal-Pauwels Sauses), Martin Urianstad (Uno-X), Geoffrey Soupe (TotalEnergies) e Riccardo Lucca (Work Service) sono scappati, ma anche questo tentativo è stato smentito dall’olandese.

Van der Boel si diverte sullo sterrato italiano, ma cade

A quasi cento chilometri dalla fine, c’era una nuova scelta: diciannove piloti, tra cui van der Boel, Vermeersch e Miguel Angel López, erano fuori in questa gara ad eliminazione. Da pilota a pilota ha dovuto smontare e il gruppo era piccolo per la striscia di ghiaia. Questo è principalmente grazie a un uomo che esplode in un blu profondo: MVTP.

READ  Van der Burgh: Cresce la pressione sull'Italia per registrare i richiedenti asilo

Entrando nel primo dei tre circuiti locali di undici chilometri, sedici uomini hanno seguito le orme del protagonista della corsa, compreso il compagno di squadra Vermeersch. Si era lasciato andare in loop all’inizio della gara, ma alla fine è riuscito a prendere il comando. Nel frattempo, l’italiano di livello continentale Matteo Zurlo è scappato nel primo turno locale. Gli fu concesso un po’ di spazio, ma presto tornò da gatto a uccello.

Van der Boel è caduto a venti chilometri dal traguardo. L’olandese è riuscito a risalire in sella molto velocemente, ma ha dovuto recuperare 25 secondi nell’intera finale. Ci è voluto un po’ di sforzo, ma ha fatto di tutto per ritrovare la connessione. Alla fine vince, poco prima che il finale vada a gonfie vele. In esso si è alternato a Vermeersch per cercare di trascinare la concorrenza fuori dalla tenda.

Negli ultimi dieci chilometri, lo svizzero Freudevaux, ancora al volante di Van der Boel nel tratto finale, ha pedalato per una buona distanza e ha preso un vantaggio di 32 secondi a quattro chilometri dalla fine. Il capitano della sua squadra è Fabian Cancellara. Emils Leibniz era un po’ più avanti, secondo a Vermeerch.

=https://twitter.com/Sere_Gravel/status/15809214447098171392″ servizio dati=”twitter”>

Conclusione Serenissima Gravel 2022

1. Robin Freudevaux (Tudor)
2. Emils Liebins (Trek-Sekafredo)
3. Gianni Vermeerch (Albesin-Dzeunink)

Leggi Serenissima Gravel 2022 sul nostro live blog