QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Elchardus raccoglie applausi e fischi dai capi dei partiti fiamminghi

Nel suo nuovo libro, Reset, il sociologo Mark Elcardis sostiene il ripristino della sovranità popolare e del pensiero comunitario. I leader del partito nazionalista di destra, Bart de Wever e Tom van Gereken, reagiscono con un forte applauso, mentre gli altri capi del partito fiammingo sono stati più sottili. Il presidente dell’Open VLD Egbert Laschart è il più importante.

I leader del partito fiammingo non sono ancora stati in grado di leggere il nuovo libro del sociologo Marc Elchardus “Riassegnazione”, ma la sua tesi secondo cui il pensiero sociale è stato perso a causa del liberalismo e che gli elettori sono quindi fuggiti verso i partiti nazionalisti e populisti fornisce molte informazioni sul posto. Da “cibo”. Per il pensiero” op.

“I partiti cristiani e socialdemocratici hanno così abbandonato il pensiero sociale che oggi solo il nazionalismo si concentra sul nutrire la comunità e sul delimitare i confini della società”, afferma Elchardus. “Ecco perché la risposta degli elettori al fallito ordine liberale e alla crescente distruzione della libertà ha portato al successo dei partiti nazionalisti, anche al ritorno del liberalismo ai partiti nazionalisti, piuttosto che alla rinascita del socialismo democratico o della democrazia cristiana”.

Bart de Wever: Il pugno dell’identità

Il presidente della N-VA Bart de Wever.
© Foto Notizie

Sono totalmente d’accordo con l’argomento di base di Elchardus sul ragionamento sociale. Anche lui, come me, sottolinea l’importanza di definire positivamente l’identità universale e si oppone a criminalizzarla, ad esempio attraverso il movimento di risveglio’.

Una presa di identità inclusiva è essenziale per una società sana. Perché se lo rimuoviamo e lo sostituiamo con un mondo postmoderno che includa l’immigrazione sfrenata, apriamo la porta al mondo del neoliberismo. Un mondo senza un’idea più grande che trascende gli interessi materiali. La conseguenza di questo mondo è inevitabilmente che i ricchi e i potenti vincono, ma la gente comune perde la presa sulla realtà.

Elchardus fa giustamente notare che solo la società fiamminga è abbastanza coesa da produrre un’identità così inclusiva, in contrasto con quella belga.

Forse la mia unica osservazione critica è che mette un po’ di guai nelle tasche del liberalismo economico. Ciò non sorprende, perché dal suo background socialista sottolinea piuttosto l’importanza della redistribuzione, mentre N-VA sottolinea fortemente anche l’importanza della creazione di ricchezza. Ma il pensiero della società che ci unisce è molte volte più forte delle piccole differenze nella nostra visione economica del futuro.

READ  "I carrelli del supermercato non garantiscono 1,5 metri" | Scienza

Tom van Geriken: “L’evoluzione verso i bivi”

Il presidente di Flams Belang Tom van Greiken.
© Foto Notizie

Quello che ho letto mi ha davvero affascinato. È un libro molto onesto. Con la mente aperta e soprattutto senza tabù politicamente scorretti.

Il libro mostra chiaramente che Elchardus è rimasto intellettualmente fedele ai valori del movimento operaio di sinistra. Nella sua analisi della nostra società, riconosce l’esistenza di una componente sociale identificabile. Quindi non è passato a una versione globale del socialismo. Il Partito Socialista ha fatto in questo paese e ha trascurato gran parte dei suoi elettori. O, come disse lui stesso: “Sono rimasto socialdemocratico, anche se conservatore, ma molte altre persone che si definiscono socialdemocratiche sono già diventate liberali”.

La sua analisi dell’immigrazione è rigorosa e corretta. Ha più che ragione quando dice che l’immigrazione nel nostro Paese è sfavorevole e, per di più, costosa, con molta disoccupazione e pressione sugli assistenti sociali. Non sono contrario a Elchardus quando afferma che abbiamo il diritto di scegliere alle frontiere e che ci stiamo muovendo verso respingimenti alle nostre frontiere esterne europee. Mi piace anche il fatto che non sia un fan delle frontiere aperte.

Egbert Lachart: Seguire la volontà del popolo è problematico e pericoloso

Apri la testata del VLD Egbert Lachert.
© James Arthur

La storia mostra che questo può essere molto pericoloso. E se domani la maggioranza delle persone decidesse di rinchiudere gli omosessuali? O peggio: omicidio, come in certi paesi? E se seguissimo l’ipotesi di Elchardus che il giudice non dovrebbe porsi al di sopra della volontà popolare? Questo è francamente problematico e pericoloso. È un dato di fatto che la nostra democrazia non è perfetta. Possiamo migliorarlo, ma penso che mettere la volontà della maggioranza al di sopra dei diritti liberali fondamentali sia molto pericoloso.

Joachim Cowans: Gli eccessi della democrazia neoliberista

Il presidente del CD&V Joachim Keynes.
© Foto Notizie

Elchardus pensa interamente a livello nazionale e nei termini di una comunità che coincide automaticamente con la nazione. La tua nazionalità determina chi sei. I democristiani sono personalità: partiamo dalla persona e dal suo ambiente. Società stratificata: le persone vivono insieme in una famiglia, in un quartiere o quartiere, a scuola o al lavoro, in associazioni, in un comune o in una città, in una regione o in un paese, ma in ultima analisi anche come essere umano.

Siamo d’accordo che è difficile vivere con persone antisociali che non sono pronte a prendere in considerazione determinati valori e standard. In quegli strati ci sono tradizioni e rituali che legano le persone: l’annuale barbecue di quartiere, la festa della scuola dei bambini e gli spostamenti dei giovani nei loro stessi abiti. Necessario per la nostra lingua e il nostro lavoro, ha senso che la società faccia queste richieste ai nuovi arrivati.

Trovo il modo in cui Elchardus vede il modello economico neoliberista più utile del suo stesso discorso sull’identità. È molto critico nei confronti degli eccessi della democrazia neoliberista, e giustamente. Anche per noi la società nel suo insieme non dovrebbe essere organizzata come un mercato. Ciò significa che non dobbiamo lasciare le forniture essenziali – come l’acqua potabile, l’energia o il cibo – alla mano invisibile della legge della domanda e dell’offerta. È qui che deve intervenire il governo.

Conner Russo: “Fai la tua parte e tocca a te”

Testa in avanti Conner Russo.
© Diego Frances
READ  Bitcoin Exchange (BTC) a Hong Kong è accessibile solo da investitori professionisti »Crypto Insider

Se Elchardus descrive in modo chiaro e convincente perché abbiamo bisogno di più socialismo, ovviamente posso solo annunciarlo. Quello che chiama lo spirito di comunità – la convinzione che tu come individuo non puoi vivere liberamente e grazie a una comunità forte – è il nucleo della solidarietà su cui ho insistito durante tutta la mia vita politica. Fare la tua parte e ottenere la tua parte è per me la traduzione sociale ed economica di quel pensiero.

“Una comunità forte, ovviamente, inizia con il desiderio di appartenenza. Quindi: impara l’olandese, parla olandese. La mia esperienza come leader di un campo con bambini provenienti da situazioni familiari difficili mi ha insegnato che questo non può essere raggiunto senza buone competenze linguistiche. Dobbiamo concentrati di più su questo, per il bene di tutti”. programma da anni.

Penso che sia un’idea ottimista e motivante considerare l’automazione come una benedizione che ci farà risparmiare molto tempo. Possiamo riportare quel tempo in modo che le persone trascorrano più tempo con le loro famiglie, ad esempio. Oppure possiamo creare più posti di lavoro di supporto comunitario nell’istruzione e nell’assistenza. Dobbiamo collegare questo a un governo forte e ridistribuibile che assicuri che tutti facciano la loro parte, ma anche che ottengano la loro parte.

Meyrem Al-Massy: Chi garantisce ancora i tuoi diritti?

La sedia verde, Meram Almasi.
© Foto Notizie

“Sono d’accordo che in questi tempi difficili, le persone bramano la certezza. Il neoliberismo ha certamente portato molti perdenti e incertezze. Ristabilire il controllo delle persone sulla propria vita è un compito importante.

Non sono d’accordo con la visione dell’uomo di Elchardus. Non credo in un modello basato sulla competizione tra persone che soffrono. Parto dall’immagine umana che la maggior parte delle persone è buona e di pari valore.

I diritti umani universali, la separazione dei poteri che deve impedire una concentrazione malsana del potere e le nostre istituzioni democratiche sono nate da questa immagine dell’essere umano. La volontà popolare espressa dalla maggioranza è assicurata dalla democrazia parlamentare, ma sempre sulla base di quei diritti umani e della dignità umana.

Sono convinto che non ci sia soluzione sostenibile se erode quelle istituzioni e mette le persone contro le istituzioni che proteggono i loro diritti. Peggio ancora, aumenta l’incertezza: chi garantirà i tuoi diritti dopo?