QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Europei Under 21: L’Italia crolla dopo la resa dei conti nonostante la grande sconfitta della Svizzera

Europei Under 21: L’Italia crolla dopo la resa dei conti nonostante la grande sconfitta della Svizzera

L’Italia ha perso un posto nei quarti di finale del Campionato Europeo Under 21. Dopo aver perso contro la Norvegia, bisognava fare molti calcoli. La Svizzera ha subito una dura sconfitta contro la Francia, ma è riuscita comunque ad avanzare.

Svizzera U21 – Francia U21

In questo entusiasmante girone, la favorita Francia è l’unica a non avere nulla in gioco. Con due vittorie sono già garantiti un posto nei quarti di finale. La Svizzera aveva ancora del lavoro da fare, anche se poteva andare avanti anche in perdita. Quindici minuti dopo, la Francia passa in vantaggio: Amin Khouri trasforma un calcio di rigore. Tuttavia, gli svizzeri raddrizzano la schiena e pareggiano dopo 35 minuti. Don Ntoye si è occupato della produzione.

Nella ripresa il favorito ha ripreso il controllo e ha portato a una grande vittoria nelle fasi finali. Bradley Barkola, Ryan Sergi e Maxence Coquerette si sono occupati del traguardo 1-4. Grazie ai risultati delle altre partite del girone, la Svizzera è riuscita a esultare nonostante una solida sconfitta.

Italia U21 – Norvegia U21

L’Italia aveva tutto in mano all’inizio dell’ultima sfida. Avevano anche tre punti, così come la Svizzera. La Norvegia non ha ancora segnato un solo punto. Gli scandinavi avevano in campo i giocatori necessari con esperienza in Eredivisie: Johan Howe (FC Groningen), Joshua Kitolano (Sparta Rotterdam) e Hakon Evgen (ex-AZ). È stata una partita equilibrata, decisa in un attimo. Il portiere italiano Marco Cornecchi non ha risposto al cross duro e basso di Antonio Nusa, dopo il quale Eric Bothheim è riuscito a intercettare sul secondo palo.

READ  L'Italia chiede se le auto sportive possono usare i motori a benzina più a lungo

I norvegesi hanno vinto 1-0 ei matematici hanno potuto lavorare. Con tutte e tre le squadre che chiudono con tre punti, il risultato dello scontro diretto dovrebbe essere decisivo. Tutti hanno vinto una partita e perso l’uno contro l’altro nell’altra, con la Svizzera che ha accumulato la migliore differenza reti. Di conseguenza, la nazione alpina è passata agli ultimi otto e l’Italia è stata eliminata al terzo posto.

L’errore più grande dell’Italia?