QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Falsa partenza per i grandi club: cosa c’è che non va in Club Brugge, Anderlecht e Ka AA Gent? | Jupiler Pro League

Dopo due giorni di gioco, molti dei top club sono già preoccupati. Club Brugge, Anderlecht e Kaa Gent devono ricredersi subito dopo che l’inizio è stato sbagliato. qual è il motivo? Il commentatore Tom Bodwell spiega la situazione.

Club Brugge (3 su 6): “Si parte dalla situazione”

Le dure reazioni successive non hanno mentito. L’improvvisa perdita di Eupen ha colpito particolarmente il Club Brugge.

Tom Bodwell è stato anche critico nei confronti della prestazione di Blauw-Zwart nel suo commento a Radio 1: “Quello che il club ha mostrato raramente ha visto l’essenza di una tale qualità”, ha guardato indietro acutamente il giorno successivo. “Una vera presa in giro, soprattutto per i fan”.

Tuttavia, molti di loro avevano fatto il lungo viaggio nelle province orientali. Bodwell ha osservato che “i due scomparti erano pieni”. “Alcune persone dei fan club erano già impegnate dalle 6:30 del mattino e sono tornate a casa poco prima di mezzanotte. E poi vedi i tuoi giocatori fare qualcosa del genere…”

Non c’è stata alcuna scintilla dal gruppo di giocatori o dall’equipaggio

Tom Bodwell

In retrospettiva, la dichiarazione del giradischi Hans Vanaken è stata sorprendente, dichiarando che “manca una linea nel gioco”.

“Ma è andato oltre”, ha detto Bodwell. “Tutto parte dalla situazione. Hanno vagato per circa 100 minuti, senza possibilità di giocare a calcio insieme”.

Sorprendentemente. Soprattutto perché il nuovo allenatore Karl Hofkins di solito simboleggia la mentalità di un combattente. Tuttavia, non riuscì a portare le sue pedine oltre il limite. “Non c’è stata alcuna scintilla dal gruppo di giocatori o dallo staff”.

“Sai, dopo tre scudetti di fila, potresti presumere che avrai un lavoro del genere per un po’, ma ovviamente non funziona così. Anche club come Eupen e Cercle stanno facendo un buon lavoro. lavoro, eh. Non dobbiamo dimenticarlo: hanno rilevato i nostri club. Major su tutta la linea questo fine settimana. “

Secondo Bodwell, la priorità numero uno del club dovrebbe essere quella di trovare finalmente la stabilità difensiva. “Perché è ancora un grosso problema. Negli spareggi spesso sopravvivono con un po’ di fortuna, ma alla lunga non funzionerà. Adesso ci deve essere reazione e progressi”.

Quando vedremo di nuovo l’incendio di Karl Hofkins al Club Brugge?

KAA Gent (2 di 6): “Un giocatore d’azzardo con un nucleo molto piccolo”

Due vittorie sicuramente. Anche alla Gelamco Arena, immagina l’inizio della competizione in modo completamente diverso. Sia contro Standard (che ha giocato 10) che STVV, KAA Gent ha staccato il piede dall’acceleratore troppo presto.

pigrizia? Bodwell sospetta che il motivo risieda altrove. “Si tratta principalmente dell’assenza di un numero di giocatori chiave”, dice.

“Guarda, penso che il consiglio abbia corso il rischio di continuare con lo stesso core dell’anno scorso, integrato da Hugo Cuypers. Ora stanno pagando quella scommessa in contanti. Tuttavia, Depoitre e Vadis erano già casi problematici e De Sart e Tissoudali lo erano sfortunato.”

L’infortunio di Tissoudali è una doppia sconfitta: non puoi più venderlo e non scommetti più.

Tom Bodwell

“Certamente guardando al calcio europeo il cuore di Gent è molto stretto. Bisogna vedere chi era dalla panchina sabato contro l’STVV… Poi c’è il grave infortunio al legamento crociato di Tissoudali. Questo è un doppio infortunio. Sconfitta: tu non puoi più venderlo E non li usi più Chi si occuperà dei flash adesso?

Conclusione: il direttore generale Michel Louagey dovrà disfare molti bagagli nelle prossime settimane. Anche in Target c’è una rarità tra i bufali.

“Perché solo con Davy Rove è impossibile entrare in Europa”, dice Bodwell. “Fortin e De Schrevel possono essere entrambi portieri giovani con un grande potenziale, ma a livello internazionale sono ancora molto leggeri. Dovrebbe essere la norma per i nostri club, giusto?”

Non vedremo Tarek Tsodli in gioco per sei mesi a causa di un infortunio al legamento crociato.

Anderlecht (3 di 6): “L’automazione richiede tempo”

Un passo avanti e uno indietro per l’Anderlecht. Su Jan Breydel, il campione del record non è riuscito a ottenere nemmeno una buona occasione insieme. Inevitabile la prima sconfitta stagionale.

“L’inizio dell’Anderlecht mi sorprende un po’”, ha detto Bodwill. “Ero fiducioso dopo l’arrivo di alcuni giocatori di talento, ma sembra che abbiano ancora bisogno di tempo per completare il gameplay. O stiamo fissando gli standard un po’ alti dopo due giorni di partite? Tutti sanno che ci vuole tempo prima che il bot cresca”.

Phyllis Matsuo ha completato una carriera di due anni per l’Unione. Sta con l’Anderlecht da solo un mese e mezzo.

Tom Bodwell

Il nostro commentatore trova le circostanze di Mazzu molto diverse da quelle di Union. “Ha fatto due anni di lavoro lì, ehi. La Federazione è riuscita a crescere tranquillamente in 1B contro meno avversari. Ha lavorato all’Anderlecht solo per un mese e mezzo e ha ‘rotto’ settimane di allenamento a causa dell’Europeo partite”.

“E poi con giocatori che negli ultimi anni non hanno sempre giocato molto. Ma la qualità c’è in linea di principio. Sarà interessante vedere se l’Anderlecht farà un passo avanti questa settimana contro Paide Linnameeskond e Seraing”.

READ  Il compagno di squadra Van Uht van Ayrt esulta subito dopo uno sfogo pazzo ...