QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

FNG vuole limitare i fondatori di potere e riavviarli

Il gruppo di moda FNG quotato, che è stato fortemente ridimensionato, chiede ai suoi azionisti di limitare il potere dei tre fondatori. La stessa FNG vuole riavviare come negozio online e avere un nuovo consiglio di amministrazione.

Il gruppo di moda FNG incontrerà i suoi azionisti il ​​16 giugno per preparare l’azienda al riavvio. Ciò nonostante una perdita record per il 2019 di circa 400 milioni che verrà offerta agli azionisti.

Il piano di rilancio appare possibile solo se l’influenza dei tre fondatori, tutti sospettati di coinvolgimento in frodi finanziarie, viene fortemente ridotta. In caso contrario, la holding FNG rimarrebbe nelle mani di figure chiave che sarebbero a rischio di condanna penale. Ciò renderebbe estremamente difficile convincere i mercati finanziari a partecipare agli investimenti nei piani di riavvio.

Dieter Beninx, Anja Maes e Manu Braque detengono ora un grande potere come i maggiori contributori con quasi il 43% dei voti e alcuni diritti speciali.

Gli azionisti dovranno votare una serie di modifiche allo statuto in occasione di un’assemblea straordinaria degli azionisti a giugno. L’intervento più importante è che i fondatori allentino la presa sul consiglio di amministrazione (consiglio di amministrazione). Ora possono nominare la maggioranza di coloro che sono in questo consiglio purché possiedano almeno il 15% delle azioni.

La seconda condizione che conferisce così tanto potere al trio Penninckx, Maes e Bracke è il doppio diritto di voto. Il 43% delle azioni può arrivare al 73% dei voti con questo doppio voto. In pratica, non è possibile nemmeno formare una minoranza proibitiva nei confronti dei fondatori in un’assemblea dei soci. Sono stati discussi numerosi altri interventi, come il ruolo del presidente indipendente. Ogni volta, stesso assetto: Rendi di nuovo FNG un’azienda elegante con regole rigide sulla governance aziendale.

READ  Tesla ritarda la consegna del Cybertruck al prossimo anno | Comando

FNG rivedrà anche il proprio modello di governance. Invece di una doppia struttura con gestione separata e un consiglio di sorveglianza separato, ci sarebbe un unico consiglio di amministrazione. Questo è il modello utilizzato dalla maggior parte delle aziende.

Anche questo Consiglio di amministrazione è in fase di completo rinnovamento. Paul Limbrechts, CEO di FNG, entrerà a far parte del consiglio di amministrazione. Sarà affiancato da Sophie Manegart, Alan Hillbott, Nadine Vanufenberg e Sonny Loipert. Ciò significa, tra le altre cose, la partenza del professor Gino van Aussel, Emil Latourz, Philip Vandeorzen e del direttore di PMV Roald Bury.

Piani di borsa

Gli interventi sono necessari perché FNG, che ha visto fallire tutti i negozi del Benelux (Brantano, Fred & Ginger, Miss Etam …), vuole continuare come negozio online attraverso la filiale scandinava di Ellos. Accordo con l’ex proprietario di Ellos, Capitale nordica, apre la strada a questo. Nordic Capital presterà a una holding svedese FNG (FNG Nordic AB) come parte di quel piano, portando liquidità vitale.

Con questi soldi, le banche vedranno il loro prestito Corona ripagato all’inizio dello scorso anno. Entro la fine dell’anno, Ellos sarà lanciato, consentendo a FNG di saldare il debito di Nordic. Gran parte di questo debito è costituito dal prezzo di acquisto che non è stato interamente pagato. A causa dell’offerta pubblica iniziale di Ellos, FNG avrà anche fondi da seguire.

FNG rimarrà quindi in borsa e sarà una holding con una partecipazione significativa in Ellos. Nordic acquisirà anche azioni di Ellos a seguito della transazione e riavvierà il credito. Sulla base dell’attuale valutazione del mercato azionario, Ellos ha un valore di 350-400 milioni di euro. Molto dipenderà da come si svilupperà il mercato azionario nei prossimi mesi. Ellos è praticamente lo Zalando domestico nei paesi scandinavi con un fatturato di oltre 300 milioni di euro. È stata la più grande acquisizione mai realizzata da FNG rispetto alla sua base un anno dopo.

READ  La carica simbolica di Germania e Ungheria: "Speriamo che gli ungheresi perdano in modo spettacolare"

Il piano graduale di FNG è ambizioso e pieno di una serie di incertezze. Dovrà essere chiaro, al più tardi, il prossimo mese, se i fondatori accetteranno di revocare i loro diritti privati. Dieter Binnenex non sarebbe un Dieter Binnix se non avesse cercato di ottenere qualcosa dal fuoco da solo. Stiamo anche cercando di vedere come voteranno imprenditori come Wouter Torfs, che sono anche contributori.

vittima

FNG si considera vittima di una frode, sospettata dai fondatori e dai loro consulenti. Quindi FNG ha coinvolto una parte civile nell’indagine penale. L’ACV Puls Union ha fatto lo stesso in precedenza. Anche un gruppo di obbligazionisti ha compiuto questo passo.

A giugno verranno inoltre presentati agli azionisti di FNG i numeri annuali per il 2019. Mostra una perdita di quasi 400 milioni. Dovranno accettarli il mese prossimo. Nella fase successiva, ci sarà una nuova assemblea degli azionisti per approvare i numeri del 2020. Si segnala che nell’assemblea degli azionisti si propone di assolvere Manu Braque e Anja Maes dalla responsabilità. Il terzo fondatore, Dieter Binnix, non riceverà un disclaimer.