QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘Già il re di Milano’: Perché l’Italia è così arrabbiata con Charles de Quetelet?

Charles de Guettalere è arrivato al Milan come un classico sconosciuto ma è stato subito considerato la nuova superstar. Non passa giorno senza che il giovane belga compaia in prima pagina su un quotidiano italiano. Perché la frenesia del CDK in Italia? Sport/Voetbalmagazine analizzato.

Contro il Bologna lo scorso fine settimana, Charles De Keteler è stato finalmente autorizzato a giocare in campo a Milano. Dopo due forti prove, l’acquisto più costoso del club ha potuto mostrare i suoi trucchi dall’inizio. Lo ha fatto con gusto, dato che era sul fondo della prima rete al 21′. Dopo aver recuperato palla a centrocampo e mostrato le stelle di Gerdy Scouten del Bologna, ha passato la palla a Raphael Leo, che ha battuto il portiere in angolo stretto.

Un primo soccorso, tanto che i giornali del giorno dopo erano pieni. Questa azione è anche descritta in due pagine Gazzetta dello Sport E il belga fu subito ribattezzato ‘Il nuovo re di Milano’.

CDK non è nuovo ai giornali italiani. Ad esempio, il giovane Red Devil si è mostrato alcune volte sulle carte durante la telenovela di trasferimento con il club Brook, conclusasi solo a fine luglio e dopo mesi di trattative. La frenesia che circondava la bionda belga non si è placata nelle settimane successive, è solo peggiorata. I paparazzi sono un bene prezioso Rossonera Dal loro punto di vista: riportano in dettaglio ciò che de Guedelere aveva fatto il giorno prima.

Ma perché gli italiani sono ossessionati da un giovane belga che prima dell’estate non si conosceva nemmeno? “È una confluenza di molti fattori”, afferma Willem Haag, esperto di Serie A e conduttore di Lo Stadio, un podcast sul calcio italiano. Ad esempio, il suo prezzo era troppo alto per un club italiano in questo momento. Inoltre, le trattative hanno richiesto molto tempo, quindi era sempre nelle notizie e su tutte le carte. Dopo non è andato davvero via. E ha già impressionato nelle prime partite, con una bella prestazione contro il Bologna. Un giocatore costoso che è sempre nelle notizie e si comporta bene crea entusiasmo.

Idolo in tutta la sua semplicità

Forse un altro motivo è il suo stile di gioco. Ricorda ai tifosi e ai media i più grandi giocatori della storia del club, in particolare Marco van Basten e Kaká. “I tifosi vedono sicuramente in lui un nuovo Kakà”, spiega il sovrintendente rossonero Marco Bassotto. Gazzetta, da “Bisogna anche ricordare che a San Siro piacciono sempre i giocatori leggeri e molto tecnici. È normale vedere campioni in carica, vincitori di Pallone d’Oro, che sanno decidere una partita da soli. A De Ketelareer rivedono un giocatore così. Lui può far emozionare ancora di più i fan dopo il titolo. Fatto. In più è un vero numero 10 ed è più di 9, un numero magico in Italia.

© GETTY

Michael Cuomo, giornalista di Telelombardia, vede una grande ragione per l’hype di Paolo Maldini. Grazie a una squadra orchestrata da Multini e dal suo braccio destro Ricky Massara, il Milan ha vinto lo scudetto lo scorso anno. Charles si inserisce perfettamente come un giovane talento senza molta esperienza nei migliori club. Che i tifosi lo conoscano o meno, hanno così tanta fiducia in Maldini che sono fan di ogni trasferimento che fa, soprattutto di quelli che ha davvero spinto come De Ketelere.

Cuomo si rese conto che non era solo la popolarità di Maltini a rendere così popolare il CDK. “Nei primi mesi ha fatto una grande impressione sui tifosi. È amichevole, sempre sorridente, fa foto e autografi a tutti ed è uno dei pochi giocatori che trova il tempo per i tifosi quando lasciano il centro sportivo di Milanello. Sta imparando anche l’italiano e cercando di conoscere la città. Tutte queste cose ti rendono un grande giocatore. Dimostra che è possibile essere sia una persona che un grande calciatore. Per i fan è una nuova stella, un vero idolo, e si diverte in tutta la sua semplicità.

© GETTY

Non unico

Questo clamore attorno a De Keteler è unico? Gli italiani possono essere molto veloci con i nuovi giocatori. “Non è davvero così unico”, afferma Hawke. “Anche con Zlatan Ibrahimovic al suo primo periodo e al ritorno, lo svedese è stato ovunque per settimane. Dopo le grandi prestazioni di Rafael Leo della scorsa stagione, la stampa italiana è impazzita per lui. Se un giocatore gioca bene a Milano, automaticamente è grande . Gazzetta. Ciò che lo contraddistingue è che è un po’ esotico per gli italiani perché viene dal Belgio. Ed è molto timido, il che lo rende ancora più interessante.

‘ Dire che Gazzetta In realtà il Milan è a colori, leggermente esagerato. Diciamo invece un giornale milanese interessato ad AC e Inter. Quelle squadre sono sempre in prima pagina. Quindi non sorprende che De Ketelaree sia apparso così spesso. Ma non si può negare che con una performance ancora migliore, molto probabilmente finirà sulla copertina di un giornale rosa’, conclude Hawke. Questo è già possibile nel derby di Milano di questo fine settimana. Riuscirà de Guettale a giocare di più nel cuore dei tifosi?

READ  Peugeot dopo la sconfitta contro i pallavolisti: 'Dobbiamo partire aggressiva contro l'Italia' Sport Altro