QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli agenti di polizia italiani che hanno visitato Bruxelles hanno trovato una statua romana rubata

Due membri del Dipartimento di Archeologia dei Carabinieri, la Polizia Militare Italiana e il Gendermary erano in servizio a Bruxelles, e dopo il lavoro hanno attraversato Chaplon a Bruxelles, un quartiere noto per i suoi numerosi negozi di antiquariato.

In un negozio hanno visto una statua di marmo che sembrava venuta dall’Italia e l’hanno fotografata. Tornati in Italia, hanno confrontato quelle foto con il database Leonardo di opere d’arte rubate e la statua è stata scoperta nel novembre 2011 presso il sito archeologico di Villa Marini Tetina, alla periferia di Roma.

Questa è chiamata la statua “Togadus”, che raffigura un uomo in un doka. Manca la testa della statua e il suo valore è stimato in 100.000 euro.

Si dice che l’antiquario di Bruxelles abbia acquistato la statua in buona fede e abbia collaborato pienamente alle indagini.

Un tribunale italiano ha aperto un caso contro un uomo d’affari italiano che ha usato un termine improprio spagnolo, afferma il rapporto dei Carabinieri. È sospettato di aver ottenuto ed esportato l’immagine dai ladri.

La statua è stata successivamente restituita in Italia, insieme alle autorità belghe. L’Italia lavora da decenni per recuperare oggetti d’antiquariato rubati che sono finiti in collezioni private, musei e negozi di antiquariato commerciali in tutto il mondo.

READ  ROMA - Il governo italiano dà il via libera agli spettatori agli Europei in Belgio