QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Hermann Van Praag.  Testimone oculare e psichiatra rivoluzionario

Hermann Van Praag. Testimone oculare e psichiatra rivoluzionario

Hermann Van Praag. Testimone oculare e psichiatra rivoluzionario, Henk Heinen, Dimon, 608 p., € 44,90.

ordinare

Le esperienze del campo di Hermann van Praag (1929) durante la seconda guerra mondiale gli hanno insegnato a comprendere l’importanza della speranza e della resilienza. Queste esperienze di impotenza possono anche rendere una persona matura, resiliente (mentalmente) e consapevole di sé.

A differenza di molti, la guerra non è stata per lui un trauma, ma piuttosto un incentivo a “fare qualcosa dalla vita”.

Van Praag lo racconta allo storico e filosofo Henk Heinen, che ha pubblicato una corposa biografia sul fondatore della psichiatria biologica: Hermann Van Praag. Testimone oculare e psichiatra rivoluzionario. Le numerose iterazioni, le libere associazioni e le occasionali tracce secondarie rendono il libro una nascita, ma fortunatamente contiene anche molto da leggere sulla carriera di van Praag come medico. Con la sua tesi del 1962 sull’inibizione della monoaminossidasi come principio terapeutico nel trattamento della depressione, Van Praag compie un’ultima svolta verso la psichiatria biologica. Ha fondato una clinica universitaria a Groningen ed è diventato professore di psichiatria biologica nel 1970. Questo è seguito da cattedre a Utrecht e New York. Dopo dieci anni in America, nel 1998, chiude la sua carriera a Maastricht.

Vale la pena leggere le sue lotte con il movimento antipsichiatrico e la sua critica costruttiva della psicoanalisi, dei disturbi mentali e dei disturbi mentali. Il più grande merito di questa biografia è che chiunque pensi che Van Praag sia uno psichiatra biologico un po’ fondamentalista dovrebbe chiarire questa opinione. Come conclude Haenen, qualsiasi forma di feticismo cerebrale rimarrebbe estranea a Van Praag. È sempre moderno e una pillola: “Troppa mente fa male al mestiere, e anche troppo cervello fa male”.

READ  Piove plastica: gli scienziati hanno scoperto minuscole particelle di plastica tra le nuvole



Leggi anche: