QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I presentatori di Fox News volevano che Trump smettesse di prendere d’assalto il Campidoglio

Quando il Campidoglio è stato preso d’assalto all’inizio di quest’anno, il capo dello staff dell’ex presidente Donald Trump, Mark Meadows, ha ricevuto una serie di messaggi di testo dalle emittenti del conservatore Fox News. I messaggi di testo gli chiedevano di persuadere Trump a mandare a casa i suoi sostenitori.

Le trascrizioni sono state pubblicate dalla commissione incaricata di investigare sull’assalto del 6 gennaio al Campidoglio. Questo è successo poco prima che il comitato decidesse all’unanimità Meadows Essere processato per oltraggio al Parlamento. Si rifiuta di testimoniare davanti al comitato. Nella tarda serata di martedì, ora locale, la Camera ha approvato tale risoluzione.

“Fa male a tutti noi”

Gli sms in questione fanno parte di circa 9.000 documenti che Meadows ha consegnato al comitato prima di decidere di non collaborare alle indagini. È stato presentato dai conduttori di Fox News Laura Ingraham, Sean Hannity e Brian Kilmedy.

Il rappresentante repubblicano Liz Cheney ha letto i messaggi ad alta voce durante un’udienza. “Mark, il presidente dovrebbe chiedere alla gente del Campidoglio di tornare a casa. Fa male a tutti noi. Distrugge la sua eredità”, ha inviato l’emittente serale Ingraham a Meadows quel giorno. La sua collega Kilmaid, che gestisce il programma mattutino di Fox News, ha inviato un messaggio simile: “Per favore, fallo apparire in TV. Distrugge tutto ciò che hai realizzato. Un messaggio simile è in un messaggio di testo di Sean Hannity, che è anche un importante conduttore di notizie e sostenitore di Trump. Può rilasciare una dichiarazione? Chiedi alla gente di lasciare il Campidoglio”.

READ  Biden conforta i genitori dei bambini uccisi a Ovaldi, in Texas, fischiati

Sorprendentemente, i tre conduttori di Fox News stessi sono stati meno critici dopo la tempesta. Hanno espresso dubbi sull’andamento delle elezioni – le motivazioni degli attentatori – e hanno affermato che era improbabile che la polizia non sarebbe stata in grado di respingere i manifestanti. Fox News non ha ancora risposto a tali risultati.

Anche un messaggio di Trump Jr.

Anche suo figlio Donald Trump Jr ha inviato una lettera all’ex capo dello staff il 6 gennaio. “Deve condannare questa assurdità il prima possibile. Twittare sulla polizia del Campidoglio non è abbastanza”. In questo testo, Meadows ha risposto che ci stava provando e che era d’accordo con Trump Jr.

Il comitato della Camera ha anche annunciato lunedì che il giorno prima dell’attacco al Campidoglio, Meadows ha scritto in una e-mail che la Guardia Nazionale sarebbe stata in standby per proteggere i manifestanti pro-Trump. Secondo la commissione, l’e-mail era una delle cose su cui voleva interrogarlo.

Assalto al Campidoglio

In una manifestazione del 6 gennaio, Trump ha nuovamente affermato che la sua sconfitta è stata il risultato di una frode. Sebbene molteplici indagini non abbiano trovato prove di ciò, quel giorno i suoi sostenitori hanno preso d’assalto il Campidoglio, dove sono stati certificati i risultati delle elezioni.

Quattro persone sono morte il giorno dei disordini e un ufficiale di polizia del Campidoglio è morto per le ferite riportate il giorno successivo. Centinaia di agenti di polizia sono rimasti feriti nell’attacco e quattro si sono suicidati.