QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Israele usa “forza eccessiva” contro i manifestanti palestinesi | all’estero

La polizia di occupazione ha usato “eccessiva forza” contro i manifestanti palestinesi durante una manifestazione pacifica nella città israeliana di Lod. Lo ha annunciato martedì Human Rights Watch in un rapporto di ricerca.




All’inizio di quest’anno A maggio sono scoppiati violenti scontri tra ebrei e arabi israeliani in diverse città e paesi israeliani. Human Rights Watch ha parlato con dieci testimoni e ha analizzato le riprese video delle indagini sulle violenze a Lod. Su questa base, la commissione d’inchiesta ha concluso che la polizia israeliana ha discriminato i palestinesi nella loro risposta ai disordini.

“Le autorità israeliane hanno disperso con la forza manifestanti pacifici e hanno usato un linguaggio provocatorio. Non hanno agito immediatamente quando gli estremisti hanno attaccato gli ebrei palestinesi”, ha affermato Omar Shakir, direttore di Israele e Palestina presso Human Rights Watch.

Shaker ha affermato che la polizia israeliana, a sua volta, ha sparato gas lacrimogeni e bombe a mano contro i manifestanti palestinesi. “Ciò evidenzia come lo stato israeliano conceda privilegi agli ebrei israeliani a spese dei palestinesi, indipendentemente dal loro luogo di residenza e dallo status legale”, ha affermato Shakir.

La polizia ha respinto le accuse e ha affermato di aver agito in modo imparziale. Martedì, Human Rights Watch ha invitato le Nazioni Unite a indagare sulle pratiche discriminatorie. Secondo Human Rights Watch, il governo israeliano mantiene un “regime di apartheid” nei confronti degli arabi israeliani. Israele ha risposto che Human Rights Watch ha condotto l’indagine con “pregiudizi anti-israeliani”.

READ  Almeno 28 morti nell'attentato di Baghdad, l'Isis rivendica la responsabilità News