QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Manchester City non ha bisogno di De Bruyne e Doku per battere facilmente il Copenhagen

Il Manchester City non ha bisogno di De Bruyne e Doku per battere facilmente il Copenhagen

Svitare

MCI

  1. 5' – Gol – Manuel Akanji (1 – 0)
  2. 9' – Gol – Julian Alvarez (2 – 0)
  3. 29' – Gol – Mohamed Elyounoussi (2 – 1)
  4. 45+3' – Gol – Erling Haaland (3 – 1)
  1. 58' – Continua. Elias Ashouri di Ronnie Bardaghi
  2. 58' – Continua. Victor Froholt di Magnus Mattsson
  3. 68' – Continua. Ruben Dias di John Stones
  4. 68' – Continua. William Clem di Oscar Hoglund
  5. 69' – Continua. Uri Stein Oscarsson di Andreas Cornelius
  6. 74' – Continua. Mateus Nunes di Mika Hamilton
  7. 78' – Continua. Elias Gellert di Berger Mehling
  8. 83' – Giallo – Andreas Cornelius
  9. 88' – Continua. Erling Haaland di Jacob Wright
  10. 90' – Giallo – Magnus Mattsson

Champions League – Secondo turno – 24/03/24 – 21:01

tempo icona giocatore tempo a casa com.homeIcon com.homePlayer un risultato lontanoGiocatore viaIcon awayTime

5'

Manuel Akanji

5'

Manuel Akanji

1 – 0

9'

Giuliano Alvarez

9'

Giuliano Alvarez

2 – 0

29'

Muhammad Al-Yonsi

2 – 1

Muhammad Al-Yonsi

29'

45+3'

Erling Haaland

45+3'

Erling Haaland

3-1

copia e incolla. Come accaduto all'andata, il Manchester City ha facilmente preso le distanze dal Copenaghen con il punteggio di 3-1. La differenza più grande: questa volta i belgi non hanno avuto un ruolo di leadership. Kevin De Bruyne è rimasto seduto in panchina per 90 minuti e Jeremy Doku ha guardato dagli spalti mentre soffriva di dolore.

9 minuti. Non è servito molto tempo al Manchester City per togliere ogni speranza di miracolo al club di Copenhagen.

READ  Si conclude l'acrobazia di Malisse da Anversa contro il duo olandese: "Tornerò? Al pub!" | ATP Anversa

Un calcio d'angolo di Alvarez è caduto sui piedi dell'assolo Akanji, che è riuscito a sfondare le corde del primo gol con un solo calcio. Qualche istante dopo accadde di nuovo. Inizialmente il colpo di testa di Rodri colpisce la traversa, ma a inizio ripresa il tiro di Alvarez passa tra le mani del portiere Grabara: 2-0.

Il City ha poi dominato la partita senza creare grandi occasioni, finché Elyounoussi ha segnato dal nulla il pareggio. Dopo un bel scambio con Oscarsson, ha facilmente spinto la palla alle spalle di Ederson.

Questo contiene contenuti inseriti da un social network di cui desideri scrivere o leggere cookie (🕏). Non hai dato il permesso per questo.

Niente belgi, solo Haaland

I tre gol hanno reso interessante la prima mezz'ora.

Lo stesso vale per i telespettatori belgi, che senza dubbio hanno giurato per un attimo dopo l'annuncio del programma. De Bruyne si è fatto riposare extra da Guardiola ed è rimasto in panchina (90 minuti), e Doku non è nemmeno entrato a referto. “Aveva alcuni disturbi”, ha detto il suo allenatore.

Puntuale solo contro il Copenhagen: Erling Haaland.

Poco prima della fine del primo tempo, il norvegese è riuscito a sfuggire alla trappola del fuorigioco ed è riuscito a mandare la sua squadra alla fine del primo tempo con un doppio vantaggio. Dopo la pausa, entrambe le squadre non si sono più svegliate dalla modalità sonno ed è ora di aspettare il fischio finale.

READ  Ronnie O'Sullivan vede scivolare lo snooker: 'Siamo messi peggio che mai' | biliardo

Missione finita per il Manchester City, che insieme al Real Madrid raggiungerà Bayern Monaco e Paris Saint-Germain nei quarti di finale di Champions League.

Fase dopo fase

La città fa quello che deve fare, mette da parte Copenaghen e parla con calma. Dopo due gol nei primi 10 minuti la partita era di fatto finita. Elyounoussi ha dato un po' di coraggio al cittadino danese, ma Haaland lo ha subito represso.

Il City ha vinto 3-1, proprio come all'andata, e può prepararsi per i quarti di finale.

Ancora quasi 4-1

Nei tempi supplementari, Lewis ha tirato di nuovo in porta. La sua palla viene deviata ed esplode sulla traversa. Non esiste un obiettivo per un adolescente.

3- Tempi supplementari

Verranno aggiunti altri 3 minuti.

L'invisibile Haaland è riuscito a farsi avanti una volta questa sera e ha subito portato al gol. Dopo non lo abbiamo più rivisto e quello è stato il segnale per Guardiola di mandarlo via.

Il Copenhagen può ribattere in contropiede. Su una palla alta, Cornelius e Akanji si lanciano entrambi alti con le gambe, ma solo quest'ultimo tocca la palla. Cornelius ha ricevuto un cartellino giallo per gioco pericoloso.

Elyounoussi alto

Ancora una volta la palla finisce tra i piedi di un giocatore del Copenaghen. Da fuori area, Elyounoussi tira la palla in modo casuale.

Nunes ha slogato il dito

Nunes scivola via e giace lì gemendo di dolore. Il suo dito è stato lussato e il portoghese ha quindi bisogno di cure.

Guardiola va sul sicuro e porta Hamilton al suo posto.