QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Screenshot trapelati e posto libero per Verstappen alla Mercedes: il caso Horner rischia di stravolgere la F1

Screenshot trapelati e posto libero per Verstappen alla Mercedes: il caso Horner rischia di stravolgere la F1

“L’unità all’interno della squadra è più forte che mai.” Lo ha detto con sicurezza il caposquadra della Red Bull Christian Horner dopo la sua assoluzione, ma nulla sembra più lontano dalla verità. A causa degli screenshot trapelati e di alcuni commenti accesi di Jos Verstappen, la prima squadra sta per esplodere. La Mercedes sta già seguendo la crisi con grande interesse.

“Papà è stato bravo quest'anno?”

Da Babbo Natale ai figli di Christian Horner, è una domanda innocente, ma a causa del brusio che circonda il capo del team Red Bull, i fan della Formula 1 si stanno godendo la scena della serie Netflix Drive to Survive.

Horner si è trovata in una tempesta il mese scorso dopo che un membro del team Red Bull ha presentato una denuncia contro il capo della sua squadra per comportamento inappropriato.

Un'indagine indipendente condotta dalla società di bevande energetiche Red Bull ha scagionato Horner prima dell'inizio della stagione di Formula Uno. Sembra che la pace sia tornata in tempo.

Questo contiene contenuti inseriti da un social network di cui desideri scrivere o leggere cookie (🕏). Non hai dato il permesso per questo.

Tuttavia, l’anonimo informatore ha deciso diversamente. Quasi 200 dipendenti del mondo della Formula 1, dai capi squadra ai giornalisti, hanno ricevuto un'e-mail nella loro casella di posta in Bahrein.

In allegato: 79 prove sospette dell'indagine, inclusi screenshot di messaggi presumibilmente inviati da Horner. Un duro colpo per la Red Bull Law, che voleva tenere l'indagine a porte chiuse.

In Bahrein, Horner ha fatto del suo meglio per far finta che non ci fossero problemi.

Come per dimostrare di avere ancora il sostegno di sua moglie, Horner è entrato sul ring della Formula 1 insieme all'ex membro del team Spice Girl Geri Halliwell.

READ  Persa la prima finale di Coppa dei Campioni, rivincita e due pareggi: Anderlecht e Steaua hanno una lunga storia | Lega Conferenza

L'inglese ha anche affermato che “l'unità all'interno della squadra non è mai stata così forte”. I risultati sportivi in ​​Bahrein, con Max Verstappen e Sergio Perez vincitori del primo posto, sembrano confermarlo.

Christian Horner è arrivato insieme alla moglie in Bahrein.

Ma si scopre che nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.

Jos Verstappen, padre del campione del mondo Max Verstappen, ha spinto Horner a fare alcuni commenti feroci.

“Questa situazione non fa bene alla squadra e divide le persone”, ha detto a De Telegraaf. “Non può continuare così e ci sarà tensione nell'aria”.

Ha aggiunto al Daily Mail: “La squadra rischia di crollare”. Ha aggiunto: “Non può continuare così. Un giorno esploderà. Horner sta facendo la vittima mentre è lui la causa dei problemi”.

Questa fustigazione verbale non è venuta dal nulla. Jos Verstappen ha ammesso alla BBC di aver fatto queste dichiarazioni dopo una discussione con Horner in Bahrein.

Gus Verstappen.

Polemica in casa Red Bull

Anche se la squadra nega questo – “la squadra è una unità”, si legge in un comunicato – la Red Bull è sotto enorme pressione per la seconda gara della stagione in Arabia Saudita.

La squadra corse non sembra riuscire a nascondere il fatto che dopo la morte del suo fondatore Dietrich Mateschitz si è creata una profonda spaccatura all'interno della scuderia.

La linea di faglia corre tra Milton Keynes, il quartier generale della Red Bull Racing dove Horner è al comando, e Fuschl am See in Austria, dove ha sede la società madre Red Bull.

READ  Olympico in fiamme: Abraham porta in finale la Roma contro il Leicester | Lega Europea delle Conferenze 2021/2022

Mentre il CEO della Red Bull Oliver Mintzlaff avrebbe già pronta la lettera di dimissioni di Horner, l'azionista di maggioranza della Thailandia Chalerm Yuvida tiene le redini del capo del team Red Bull.

Una situazione insostenibile. Ford, partner motoristico della Red Bull dal 2026 nella nuova era della Formula 1, ha chiesto chiarimenti.

Hai fatto trapelare i documenti? Cosa otteniamo da questo?

Gus Verstappen

Anche Max Verstappen rischia di dover scegliere da che parte stare. In Bahrein il tre volte campione del mondo ha fatto del suo meglio per mantenere le distanze. Ha detto: “Christian è il presidente di una grande squadra, il resto non è affar nostro”.

Ma non è un segreto che la famiglia Verstappen abbia soprattutto buoni rapporti con la filiale austriaca della Red Bull.

Anche il fatto che Horner non si sia presentato a Dubai lunedì per il 52esimo compleanno di Jos Verstappen, a differenza di altre figure senior della Red Bull, secondo alcuni è stato un segno del futuro.

Padre Verstappen fu addirittura accusato di aver fatto trapelare prove. “Cosa otteniamo da questo?” Jos Verstappen ha smentito.

Tuttavia, lunedì il manager di Verstappen, Raymond Vermeulen, ha incontrato Horner per tenere lontano il freddo dall'aria.

Sarebbe intervenuto anche il presidente della FIA Mohamed Ben Sulayem, che non è passato inosservato nelle ultime settimane. Secondo la BBC, ha cercato di convincere Max Verstappen a parlare positivamente di Horner.

“Allora dovrebbe condurre le proprie indagini sulla questione”, questa sarebbe la risposta del campione del mondo in carica.

Imparentato:

Verstappen verrà spinto tra le braccia della Mercedes?

Se la crisi dovesse durare a lungo, la domanda è se Max Verstappen non cercherà altre soluzioni.

READ  GUARDA: Burgess lancia una rimessa laterale in faccia a Tolo che diventa rosso: "Cosa sta facendo di sbagliato?"

L'olandese ha ancora un contratto con la Red Bull fino al 2028, ma secondo De Telegraaf potrebbe lasciare la squadra contrattualmente se lasciasse anche il consigliere Helmut Marko. L'80enne austriaco ora appartiene al campo austriaco della Red Bull.

Il fatto che la Mercedes abbia ancora un posto disponibile per il 2025 dopo la partenza di Lewis Hamilton aumenta le speculazioni. Soprattutto dopo che Jos Verstappen è stato visto in Bahrain accompagnato dal capo della squadra Mercedes Toto Wolff.

“Max è il miglior pilota al momento, quindi qualsiasi squadra coglierebbe questa opportunità”, ha detto ieri George Russell.

Ma Totò Wolf fermò la barca. “Il pilota sceglierà sempre l'auto più veloce”, ha detto. “La Red Bull ha la macchina più veloce, quindi penso che questa sarà sempre la priorità”.

Finché ci esibiamo, non c'è motivo di andarcene.

Max Verstappen

A Jeddah Max Verstappen ha smentito le voci. “Per me non importa chi fa parte della squadra. Voglio un ambiente tranquillo in cui tutti siano felici come dipendenti”, ha detto.

“Abbiamo una grande macchina e non vediamo l'ora che arrivi un grande anno. È sempre stata mia intenzione rimanere con la Red Bull fino alla fine del mio contratto.”

“Ciò che è decisivo è la prestazione della vettura. Dal 2026 questo sarà un punto interrogativo, perché verrà introdotto un nuovo pacchetto di regole. Ma so anche cosa significa questa squadra nella mia carriera.”

“Mi piace far parte di questa squadra e sono felice qui. Finché giochiamo, non c'è motivo di andarcene”.

La Red Bull spera quindi che Verstappen possa esibirsi nuovamente ai massimi livelli in Arabia Saudita.

Imparentato: