QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente Nixon ha chiesto a Elvis Presley di spiare John Lennon

Il presidente Nixon (che era in carica dal 1969 al 1974) non sopportava Lennon, secondo Harris, per le sue critiche esplicite alla guerra del Vietnam. D’altra parte, Presley era un caro amico del presidente del governo degli Stati Uniti, e quindi gli chiese anche se voleva spiare Lennon e “raccogliere quante più informazioni possibili su di lui”.

“Sembrava che Lennon li avesse visti volare nel momento in cui ha detto che il suo telefono era stato intercettato e si sentiva come se fosse seguito ovunque. Ma era vero, era davvero seguito”, ha detto Harris. Lennon negli Stati Uniti. Sapeva che non sarebbe mai più tornato in America se fosse tornato nel Regno Unito. Non mentre Nixon era alla Casa Bianca”.

A proposito, Lennon e Presley non hanno mai cliccato su nessuno dei due, secondo Harris. Quando si sono incontrati a metà degli anni ’60, “è stato odio a prima vista”. “È stata un’enorme delusione per John, perché amava la musica di Elvis. È stato anche un grande shock quando ha scoperto che Elvis era un fanatico di destra del sud. Allo stesso tempo, Elvis ha visto che John sapeva tutto da Liverpool che lo aveva cacciato». Ha esagerato con Lennon Presley secondo Harris e King era “molto amareggiato” a riguardo.

READ  Rilassati questo fine settimana con i migliori nuovi arrivi di LIVE on Earth | tv