QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il primo ministro britannico accelera la campagna di potenziamento contro le “maree” della variabile Omicron | all’estero

NotiziaIl primo ministro britannico Boris Johnson ha avvertito domenica che un’ondata di marea di Omicron era imminente. Tutti gli adulti in Inghilterra saranno invitati a ricevere una dose di richiamo dalla prossima settimana.




In un discorso televisivo, Johnson ha affermato che entro la fine dell’anno tutte le persone di età superiore ai 18 anni potranno ricevere una tale dose di richiamo. Questo è un mese più veloce di quanto pianificato in precedenza.

Per raggiungere il successo, ha scritto la BBC, sarebbe stato coinvolto il personale militare. Saranno istituiti ulteriori centri di vaccinazione e unità mobili e verranno formati migliaia di volontari per la vaccinazione. Sarà inoltre necessario posticipare una serie di visite mediche fino a quando non sarà possibile utilizzare più dosi di supporto.

“Ora è chiaro che due dosi del vaccino semplicemente non sono sufficienti per fornire il livello di protezione richiesto”, ha affermato Johnson, citato dal canale britannico BBC News. “Ma la buona notizia è che i nostri scienziati sono fiduciosi di poter aumentare nuovamente quel livello di protezione con una terza dose, una dose di richiamo”.

Il governo scozzese ha annunciato oggi, anche in Scozia, che chiunque abbia 18 anni o più sarà in grado di programmare una dose di richiamo entro la prossima settimana. Anche l’Irlanda del Nord e il Galles accelereranno i programmi di vaccinazione.

Un milione di scatti ogni giorno

Secondo il Guardian, l’accelerazione raggiunge il milione di colpi ogni giorno fino a Capodanno nel Regno Unito. È una vera sfida, con il record di istantanee di un giorno del Regno Unito che ha raggiunto 844.000 a marzo.

READ  L'Ecuador amplia la riserva naturale intorno alle Isole Galapagos | all'estero

Nel Regno Unito, domenica il livello di allerta Corona è stato alzato aumentato da tre a quattro, a causa della progressione della variabile corona.

Domenica nel Regno Unito sono state confermate 1.239 nuove infezioni con la variante omicron, quasi il doppio rispetto alle 633 infezioni segnalate sabato. Il governo si aspetta che l’alternativa, scoperta per la prima volta due settimane fa, diventi quella dominante in pochi giorni.