QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il ristorante Les Files sull'Oude Graanmarkt ha chiuso definitivamente

Il ristorante Les Files sull'Oude Graanmarkt ha chiuso definitivamente

Les filles era un nome familiare in centro, un posto dove si poteva consumare un buon pranzo o un abbondante brunch nel fine settimana in un'atmosfera familiare. L'attività è chiusa ormai da un mese.

“Il brunch andava ancora bene, ma gli altri servizi erano piuttosto irregolari”, afferma Catherine Kirzbaum, che fino a poco tempo fa era direttrice di Les Filles. Kirzbaum è la moglie di Andre van Hecke. Insieme gestiscono il gruppo Les filles Plaisirs Culinaires, che comprende un'altra filiale a Uccle, il Museo BELvue e gestisce la mensa del Parlamento europeo. Si occupano anche della gestione del ristorante panoramico Brucity.

“Abbiamo sofferto a causa degli attentati, della costruzione di una zona pedonale, del Covid…”, spiega Van Hecke. “Abbiamo perso molti clienti abituali che non sono riusciti a tornare. Di conseguenza, questa filiale ha subito gravi perdite.”

750.000 euro

Anche altri rami di Les filles Plaisirs Culinaires hanno dovuto affrontare momenti difficili durante il Corona. Ecco perché l'Agenzia per le Finanze e gli Investimenti del governo di Bruxelles (FIB) ha prestato loro 750.000 euro.

Ma dopo il Covid l’azienda ha fatto fatica a riprendersi. Su 750.000 euro ha potuto pagarne solo 50.000.

Les filles Plaisirs Culinaires ha deciso di avviare una procedura di riorganizzazione giudiziaria (PGR). Si tratta di un accordo che mette al primo posto la continuità aziendale e la fidelizzazione dei dipendenti. Il miglior offerente può rilevare l’azienda senza debiti prima che fallisca.

LFCooking è stato il miglior offerente e ora possiede le tre filiali di Les Filles Plaisirs Culinaires.

Tasca della giacca e tasca dei pantaloni

Ma: l'amministratore delegato di LFCooking è lo stesso Andre van Hecke. Ora può continuare le stesse identiche attività senza debiti.

READ  I ladri che hanno rubato 400.000 euro in oro da un'auto in una stazione di servizio hanno lasciato cadere un terzo del bottino a pieno regime (notte)

“Autocessione” o trasferimento a se stessi, ha pensato Finance & Invest Bruxelles, che ha visto inutili 700.000 euro.

L'ente governativo di Bruxelles si è opposto al tribunale aziendale. Ma alla fine di dicembre il tribunale si è pronunciato a favore di Van Hecke, in quanto Van Hecke è amministratore di LFCooking, ma non azionista. Legalmente, non ha venduto a se stesso.

“Secondo Finance & Invest Bruxelles, non è necessario essere un azionista per avere influenza, ma la corte non ha seguito questa argomentazione. Questo è corretto”, afferma Van Heck. “Abbiamo acquistato la nostra azienda nelle circostanze giuste. Inoltre chiunque avrebbe potuto facilmente fare un'offerta più alta.”

legale

Olivier Lemahieu, avvocato specializzato in diritto societario, non coinvolto in questo caso, conferma che tale accordo è legale. “Il legislatore ha appena creato questa procedura di riorganizzazione giudiziaria in modo che le imprese possano essere trasferite più facilmente”.

“L'alternativa è lasciare che l'azienda fallisca, il che è molto più costoso”, afferma. “Pensate ai dipendenti per strada, alle aziende che scompaiono, ecc. Se qualcuno utilizza questa procedura, non sta facendo nulla di illegale. Anche se si discute su quanto flessibili dovrebbero essere i termini dell'acquisizione.”

Pro58

Ma secondo la FIB ci sono ancora cose che non sono kosher. Sul quotidiano L'Echo, l'avvocato della FIB ha riferito che Les Files aveva già venduto una parte dei suoi beni prima del risanamento giudiziario: la partecipazione in BRU58, il ristorante a Brucity, e la gestione della mensa del Parlamento europeo. Di conseguenza, il prezzo di acquisto è stato di appena 10.000 euro.

Ma il giudice non ha seguito neanche questo.

READ  Mercedes Van Volcem (Open VLD) vuole intervenire nell'indice salari: 'Non è una buona idea'

La Società di Finanza e Investimento non ha impugnato la sentenza. Alla BRUZZ non vogliono commentare l'accaduto.

Ancora

Questa non è la prima volta che Van Hecke acquista la propria azienda attraverso una riorganizzazione giudiziaria. Van Hecke e Kirszbaum dispongono anche di un servizio catering, che rifornisce tutti i ristoranti Les filles dalla cucina centrale di Uccle. Inizialmente si chiamava Les Files Cuisinent.

Ma anche quella società ha dovuto affrontare circostanze difficili, nonostante un prestito di 200.000 euro da parte della FIB Bank.

Anche questa società è stata successivamente trasferita a LFCooking attraverso una procedura di riorganizzazione giudiziaria, con Van Hecke nominato amministratore. A proposito, LF sta per Les filles. E così Van Hecke si è nuovamente venduto.

La FIB non ha ricevuto un solo centesimo dei 200.000 euro presi in prestito.