QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

incredibile!  Lorena Whipps esulta presto e Marianne Vos alla fine vince l'Amstel Gold Race

incredibile! Lorena Whipps esulta presto e Marianne Vos alla fine vince l'Amstel Gold Race

Amstel Gold Race (Donne)

10:01 Maastricht14:25 Berg a Terbligt

    Un finale che risuonerà a lungo. Sicuramente nella mente di Lorena Webbs, che sembrava stesse volando verso la vittoria nell'Amstel Gold dei suoi sogni dopo la gara d'élite, ma gli olandesi hanno esultato troppo presto. Mentre la corridore dell'SD Worx-Protime alzava le braccia in aria, Marianne Vos alla fine ha lanciato la sua bici davanti alla bici del suo connazionale. Un forte colpo di scena alla fine della strana e breve corsa all'oro.

    È stata una giornata turbolenta nella città olandese del Limburgo. Tutto è filato liscio con qualche tentativo aggressivo, ma dopo un'ora la gara si è improvvisamente interrotta.

    Una moto della polizia fuori pista è rimasta coinvolta in un incidente stradale con un'auto. Le auto della polizia e le ambulanze dovevano passare accanto al plotone, rendendo la neutralizzazione l'unica opzione.

    L'incidente è avvenuto attorno al Bergseweg, che è una pendenza della pista, quindi l'organizzazione ha dovuto prendere delle decisioni. Dopo più di un'ora si è deciso di dirigersi a Valkenburg con il gruppo neutralizzato.

    Nel programma non erano previsti 4 giri locali, ma solo 3. Quindi sono stati percorsi solo 55 chilometri.

    Le donne hanno colto ogni occasione per attaccare. Durante il primo passaggio sul Cauberg Elisa Longo Borghini ha sferrato il suo primo vero attacco, ma non ha dato molto.

    I sei che fuggirono sul fiume Cauberg furono raccolti sulla rapida successiva. Tre nuove atlete sono partite a Geulhemmerberg: Eva van Agt, Ricarda Bauernfeind e Yara Kastelijn.

    READ  Il PSV Eindhoven permette a Jorbi Vertesen di trasferirsi all'Union Berlino: "Un'atmosfera unica"

    Dietro di loro c'era un silenzio completo. In un batter d'occhio avevano un vantaggio di un minuto e mezzo.

    Abbiamo dovuto aspettare il passaggio successivo sul Cauberg, per entrare nel giro finale. Ancora una volta Elisa Longo Borghini si è lanciata all'attacco, ma ancora una volta senza successo.

    Quando la campana suonò sulla linea, il gruppo sfrecciava, a poco più di mezzo minuto dai tre leader.

    La SD Worx-Protime manca la vittoria

    Il gruppo si è avvicinato molto a Van Agt, Bauernfeind e Kastelijn, ma i tre attaccanti hanno improvvisamente avuto un altro minuto di bonus. Per un po' le cose sembravano piuttosto buone per il trio.

    Questo fino a quando SD Worx-Protime (finalmente) ha preso il comando. Non è stata una serva a svolgere il lavoro pionieristico, ma la campionessa del mondo Lottie Kopecky. Non ha lasciato una grande impressione.

    Anche Ellen van Dijk (Lidl-Trek) ha avuto una buona svolta. Di conseguenza, i tre leader avevano un vantaggio di soli 10 secondi ai piedi del Cauberg.

    Per molti cavalieri il brodo sembra essere scomparso. Il divario tra i tre è stato colmato, ma nessuno è stato in grado di sferrare un attacco di divisione.

    Circa 20 corridori, senza centesimo, hanno raggiunto insieme la vetta. Lorena Whipps è scappata senza problemi.

    Nessuno può più fare la differenza. Demi Wohlring ha mantenuto il ritmo alto, permettendo ad un gruppo ridotto di raggiungere il traguardo.

    Longo Borghini fu il primo ad attaccare, ma con il vento in testa fu come un uccello per un gatto. Webis è stato esposto alla pressione tra le barriere italiane e quelle della folla e si stava avviando verso la vittoria.

    READ  Il capitano De Bruyne segna grandi gol nella partita di FA Cup contro il Bristol City, Man City non ha problemi | gli sport

    L'olandese è partito con un ottimo ritmo, ma già a 15 metri dal traguardo ruggeva. L'astuta Marianne Vos ha seguito le sue orme e ha superato Wiebes con un balzo.

    Marianne Vos, 36 anni, ad esempio, festeggia nel suo Paese.

    Risultati Amstel Gold Race (donne)

    Fase dopo fase

    Terzo posto per Gaskegen

    Oltre a Vos e Wiebes, sul palco c'è anche lo straordinario Ingvild Gaskjenn. Questo è un grande risultato per il norvegese.

    Demi Wohlring ha mantenuto un ritmo elevato nel rettilineo finale, quindi nessuno ha attaccato. Longo Borghini ha aperto la gara e ha reso difficile il sorpasso di Wiebes all'interno. L'ex campionessa europea ha comunque avuto successo ed è stata molto più veloce delle altre, ma ha esultato troppo presto e l'astuta Vos ha comunque vinto per mezza ruota.

    I Whippies esultano presto e Vos vince!

    Marianne Vos vince l'Amstel Gold Race. Wipes è stata chiaramente la più veloce, ma già a 10 metri dal traguardo stava esultando. Vos fece un altro salto e superò il suo connazionale.

    Gara di gruppo?

    Ci sono alcuni frenetici tentativi di attacco, ma nessuno scappa. Si preannuncia un duello veloce tra Wiebes e Vos. O qualcuno offrirà una sorpresa?

    Sembra essere una gara a squadre. In cima al Cauberg ci sono circa 20 corridori nel gruppo. Questa è un'ottima opportunità per Wiebes.

    Reti forti

    Niewiadoma, Longo Borghini, Vos e Wiebes balzano in testa alla corsa. È arrivato a un vicolo cieco, il che significa che anche gli altri torneranno.

    Cauberg spinse

    Il trio di Cauberg parte con 10 secondi di vantaggio.

    Lidl-Trek è in testa

    Ellen Van Dijk ha posato per Brand e Longo Borghini. Il ritmo dell'olandese è alto e il gruppo rientra nel giro di mezzo minuto. A pochi chilometri partono da Cauberg.

    “In questo modo, Kopecky sacrifica completamente le sue possibilità.”

    Kopecky riceve il sostegno di Fez. All'improvviso anche i tre leader hanno perso terreno. Il loro vantaggio è compreso tra 40 e 45 secondi.

    Controlli Kopecky

    È un'immagine sorprendente nel gruppo. Lotte Kopecky è in testa, mentre nel gruppo ci sono anche corridori come Vaas e Bredewold.

    Nel gruppo, le squadre si preoccupano principalmente del posizionamento verso la pendenza finale. Lì la differenza scende a un minuto.

    Van Agt prosegue costantemente verso Bemelerberg, Kopecky fa il check-in nel gruppo

    1'10″

    Sembra eccellente per i tre leader. Mancavano ancora circa 5 chilometri per allungare il vantaggio verso il Cauberg.

    Ritorna Castellino

    L'olandese è tornata con Van Agt e Baornfiend. Non è un buon segno nei confronti di Cauberg.

    Dalle 3 alle 2

    Eva van Agt continua stabilmente a Bemelerberg. Bauernfeind si aggrappa alla sua ruota e Kastelijn perde.