QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Cina prevede una crescita economica “di circa il 5,5%” e vuole aumentare la spesa militare di oltre il 7% | Economia

L’economia cinese dovrebbe crescere “di circa il 5,5%” nel 2022. Lo ha affermato oggi il primo ministro Li Keqiang all’apertura della sessione annuale completa dell’Assemblea nazionale del popolo. La Cina vuole aumentare la sua spesa militare del 7,1 per cento, come è diventato noto.

All’incontro annuale, circa 3.000 delegati del Congresso nazionale del popolo cinese discutono la politica e il budget per il prossimo anno. L’inizio della riunione di sette giorni di oggi è stato oscurato da un altro test missilistico della Corea del Nord.

Li ha detto che ci sarebbero voluti “dolorosi sforzi” per raggiungere l’obiettivo di crescita del 5,5%. Ha fatto riferimento, tra l’altro, alla pandemia di Corona, che continua a generare incertezza, e all’aumento dei prezzi delle materie prime. Tuttavia, ad eccezione di Corona 2020, questo è l’obiettivo di crescita più basso dal 1990.

L’anno scorso, il PIL cinese è cresciuto dell’8,1%. Il forte incremento rispetto al 2020 è dovuto principalmente alla base comparativa inferiore. Poi la pandemia di Corona ha fermato la crescita economica. Inoltre, la crescita si è indebolita negli ultimi trimestri.

Il ministero delle Finanze ha anche annunciato che la Cina prevede di aumentare la sua spesa militare del 7,1% quest’anno, in mezzo alle crescenti tensioni con Taiwan e i suoi vicini nel Mar Cinese Meridionale e Orientale. L’anno scorso, i costi della difesa sono aumentati del 6,8%.

Nel suo discorso, Li ha sottolineato che la Cina resta impegnata nella “riunificazione” con Taiwan. Si è espresso contro le “attività separatiste” sull’isola e contro le ingerenze straniere.

Con una dotazione di 1.450 miliardi di yuan (210 miliardi di euro), la Cina ha il secondo budget per la difesa. Gli Stati Uniti sono al primo posto in termini di 740 miliardi di dollari previsti (676 miliardi di euro) per il 2022.

READ  Criticato perché i corridoi umanitari portano gli ucraini in Russia: "completamente immorale"