QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“La Giamaica vuole diventare indipendente”, ha detto il primo ministro durante la sua visita alla famiglia reale britannica.




Dopo le Barbados, anche la Giamaica vuole sbarazzarsi della regina britannica come capo di stato. Ciò è stato chiarito dal Primo Ministro della Giamaica durante la visita del principe britannico William e di sua moglie Kate. Il principe William non si è scusato per la schiavitù.



Il primo ministro giamaicano Andrew Holness ha detto al principe William e a sua moglie Kate che l’isola caraibica vuole diventare “indipendente”.

“La Giamaica, vedi, è un paese orgoglioso della sua storia e molto orgoglioso di ciò che abbiamo ottenuto”, ha detto Holness. “Vogliamo andare avanti e intendiamo realizzare il nostro desiderio e destino di diventare un paese indipendente, sviluppato e prospero”.

La Giamaica fa parte del Commonwealth, con la regina Elisabetta britannica come capo di stato simbolico. Piace Barbados 4 mesi fa La Giamaica vuole anche recidere i suoi recenti legami coloniali.

Protesta

L’arrivo di William e Kate in Giamaica, come negli ultimi giorni del Belize, fu protestato dalla colonizzazione e dal ruolo del Regno Unito nella schiavitù. I manifestanti hanno chiesto scuse e risarcimento. “Seh yuh scusa!” si legge sugli striscioni di protesta.

Il primo ministro ha anche preso atto della protesta, secondo i corrispondenti della famiglia reale. “La Giamaica è un paese molto libero e liberale e la gente è molto franca. Sono sicuro che ieri hai visto tutta quell’espressione”.


Foto: Agence France-Presse

schiavitù

Il principe William e sua moglie Kate sono in tournée nelle ex colonie britanniche nei Caraibi. In un discorso, William non ha risposto alle richieste per la caduta di sua nonna da capo di stato. Inoltre, le scuse per la schiavitù sembrano un ponte troppo lontano, anche se William ha detto di essere d’accordo con l’affermazione di suo padre Charles alle Barbados secondo cui “le atrocità della schiavitù sono una macchia per sempre nella nostra storia”. “La schiavitù era terribile e non sarebbe mai dovuta accadere”, ha detto William.

Il governo giamaicano ha dichiarato l’anno scorso di volere un risarcimento dal Regno Unito per aver spostato circa 600.000 africani a lavorare nelle fattorie.

READ  Segue il caso di plagio contro Ed Sheeran: “C'era un piano coordinato per portargli il numero” | spettacolo