QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La mummia “esaurita” dell’antico Egitto svela i suoi segreti | Scienza

Amenhotep, il faraone che governò l’Egitto circa 3.500 anni fa e l’ultima mummia intatta, ha rivelato i suoi segreti. Grazie alla nuova tecnologia di ricerca, è rimasto intatto. Questo è ciò che scrivono i ricercatori sulla rivista professionale Frontiere in medicina.




Amenhotep governò l’antico Egitto tra il 1525 e il 1504 a.C. Dopo la sua morte, è stato imbalsamato e le sue spoglie rimangono: un’opportunità unica per il team di ricerca di Sahar Saleem. il suo lavoro? Selim non è un archeologo, come potresti pensare, ma è un radiologo associato al Progetto mummia egiziana.

Utilizzando alcune scansioni TC, Selim e il suo team sono stati in grado di creare alcune immagini 3D piuttosto impressionanti di Amenhotep. In questo modo hanno potuto ricreare nei minimi dettagli il suo aspetto, dai denti ai gioielli con cui fu sepolto il faraone. “I suoi denti erano straordinariamente buoni per qualcuno che visse 3.500 anni fa”, ha detto Saleem.

particolari

Selim non ha scoperto che i denti del faraone sono buoni. Aveva probabilmente 35 anni quando morì. L’uomo era alto circa 169 centimetri ed era circonciso. Portava 30 amuleti su una cintura unica tempestata di perline d’oro. “Secondo Selim, il faraone avrebbe assomigliato a suo padre: un mento stretto, un naso piccolo e capelli ricci, secondo il ricercatore.

Amenhotep governò l’antico Egitto per circa vent’anni. Suo padre, Ahmose, fu il fondatore della nuova dinastia.

Amenhotep aveva 35 anni quando morì. Era alto circa 169 cm e i suoi denti erano in ottime condizioni. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

READ  Navo overhandigt voorstellen aan Rusland met gebalde vuist