QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Spagna ritira definitivamente il suo ambasciatore da Buenos Aires dopo gli insulti del presidente argentino Javier Miley

La Spagna ritira definitivamente il suo ambasciatore da Buenos Aires dopo gli insulti del presidente argentino Javier Miley

Le dichiarazioni di Miley hanno fatto arrabbiare molti politici spagnoli. Il ministro dell'Economia Carlos Cuerpo ha descritto gli insulti come un “attacco diretto” alle istituzioni e alla democrazia spagnola. Il vice primo ministro María Jesús Montero parla di parole “insopportabili” e “pericolose” del presidente argentino.

Somare, una coalizione politica composta da una quindicina di partiti di sinistra, ha annunciato di sostenere il ritiro dell'ambasciatore. Il portavoce dice che Miley ha mostrato mancanza di rispetto nei confronti degli spagnoli.

Il lato destro dello spettro politico invita alla calma. Leader del Partito popolare conservatore (Partito popolare, Signor Dott.) Alberto Nuñez Viejo chiede al Primo Ministro di non reagire in modo eccessivo alle parole di Miley.

Sanchez è accusato anche di sfruttare a proprio vantaggio la disputa diplomatica. Lo ha detto Figo sulla piattaforma dei social media Inoltre, il PP chiede di non dimenticare i rapporti commerciali con l'Argentina e le migliaia di spagnoli presenti nel Paese.

READ  Fermi in Messico i lavori del "Treno Maya" per ordine del tribunale | All'estero