QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La tecnologia spinge Wall Street al ribasso con l’avvicinarsi del fine settimana

La tecnologia spinge Wall Street al ribasso con l’avvicinarsi del fine settimana

(ABM FN-Dow Jones) Venerdì i mercati azionari statunitensi hanno chiuso prevalentemente in ribasso. L'indice Standard & Poor's 500 è sceso dello 0,9% a 4.967,23 punti, il Nasdaq ha chiuso in ribasso del 2,1% a 15.282,01 punti. L'indice Dow Jones è salito dello 0,6% a 37.986,40 punti.

Gli analisti della Bank of America hanno affermato che il rally dall’ottobre dello scorso anno ha lasciato il mercato azionario “prezzato perfettamente”, il che significa che qualsiasi battuta d’arresto potrebbe innescare una reazione dei prezzi.

Su base settimanale gli indici S&P e Nasdaq hanno perso tra il 3 e il 5,5%. Il sentiment è diminuito a causa delle preoccupazioni sui tassi di interesse e sulla situazione di tensione in Medio Oriente.

Ieri sera Israele ha effettuato un attacco missilistico contro l'Iran in risposta all'attacco iraniano dello scorso fine settimana. Inizialmente, i prezzi del petrolio sono aumentati notevolmente, così come il prezzo dell’oro, e i futures di Wall Street sono diminuiti. Le obbligazioni erano richieste e quindi i tassi di interesse sono scesi.

“Il fatto che i beni rifugio (oro, titoli del Tesoro e dollaro) si siano già ritirati dal loro picco venerdì mattina suggerisce che i mercati credono che questa sia la fine, direi di aspettare la risposta ufficiale da Teheran”, ha detto Franken Franken. Banca Edmond de Rothschild.

Nel frattempo, le aspettative di tagli dei tassi di interesse sono diminuite in modo significativo, secondo l’esperto di investimenti Justin Bleekemolen del broker online Lynx, “con gli economisti che ora credono che la Fed non taglierà i tassi fino a settembre o forse non li taglierà affatto quest’anno”. Anche gli sconti stanno aumentando, ha detto Bleekemolen. “Ripresa dell'inflazione”.

READ  Il nuovo design del tracker Samsung SmartTag 2 appare presto nel Web Store - Tablet e telefoni - Novità

L’aumento dei prezzi del petrolio aumenta i costi per i consumatori e può portare ad un aumento dell’inflazione in modo più ampio. Qualsiasi escalation potrebbe influenzare la tempistica dei futuri tagli dei tassi della Fed.

La prossima settimana la stagione degli utili statunitensi proseguirà a pieno ritmo, con “4 dei 7 titoli più interessanti che riportano con Tesla, Alphabet, Microsoft e Meta. È allora che le cose diventano davvero interessanti”, afferma Franken.

Venerdì sera l'euro/dollaro veniva scambiato a 1,0652. I prezzi del petrolio sono aumentati leggermente, così come il prezzo dell’oro. Su base settimanale, i prezzi del petrolio sono scesi di circa il 3%.

Novità aziendali

Le azioni di Super Micro Computer sono state sotto forte pressione venerdì, crollando di oltre il 23%. Il produttore di chip utilizzati nell'intelligenza artificiale, tra l'altro, ha deciso di non fornire dati provvisori prima dei risultati trimestrali definitivi di fine aprile. Non essendoci al momento alcun aggiornamento preliminare, gli investitori temono che i risultati non saranno molto forti e tutt'al più in linea con le aspettative o addirittura peggiori.

Venerdì la tecnologia ha avuto comunque una giornata dura. Le azioni di Micron, Advanced Micro Devices e Nvidia sono scese del 5-10%.

Tesla ha perso quasi il 2%. Il produttore di veicoli elettrici sta richiamando 3.878 Cybertruck per riparare o sostituire i pedali dell’acceleratore difettosi

Netflix ha chiuso con un calo di oltre il 9%. La società di streaming è riuscita a superare le aspettative lo scorso trimestre, ma le prospettive sono ancora deludenti per gli investitori. Netflix ha aggiunto 9,3 milioni di nuovi abbonati nel primo trimestre, mentre il mercato prevedeva un aumento di 5,1 milioni di clienti.

READ  Nuovo sciopero in alcune centrali nucleari francesi, sciopero generale la prossima settimana | al di fuori

Procter & Gamble ha aumentato le sue previsioni per l'anno fiscale in corso. Secondo P&G, quest'anno l'utile per azione rettificato aumenterà del 10-11% rispetto al precedente 8-9% su base annua. Nell'ultimo trimestre il fatturato è leggermente aumentato ed è stato leggermente inferiore alle aspettative attestandosi a 20,2 miliardi di dollari. L'utile per azione rettificato di 1,52 dollari è stato migliore del previsto. La quota è aumentata di mezzo punto percentuale.

American Express ha generato più vendite nel primo trimestre e ha registrato un aumento più forte dei profitti. Ciò è emerso venerdì dai numeri trimestrali della società di carte di credito. Le aspettative sono state mantenute. Il titolo è salito di oltre il 6%, mantenendo l'indice Dow Jones nella zona verde. L'indice Dow Jones UnitedHealth ha chiuso in rialzo dell'1,6%.

Schlumberger ha registrato un aumento del volume d'affari e dei risultati nel primo trimestre. Ha quindi soddisfatto le aspettative e intende restituire 7 miliardi di dollari agli azionisti nei prossimi due anni. Ciò è emerso chiaramente venerdì dai risultati del fornitore americano di servizi petroliferi. Il titolo ha perso più del 2%.

PPG Industries ha registrato utili più elevati nel primo trimestre del 2024 poiché i costi di produzione sono diminuiti, ma i ricavi sono diminuiti a causa dei volumi inferiori sia nel business dei rivestimenti ad alte prestazioni che in quello dei rivestimenti industriali. Il titolo è crollato di oltre il 3%.

Le azioni della Paramount Global sono aumentate di oltre il 13% dopo che il New York Times ha riferito che la divisione degli studi cinematografici di Sony era in trattative con il management di Apollo Global per un'offerta per l'acquisto della Paramount.

READ  Escludendo le perdite dall'avere di vecchiaia? Allora devi scegliere questo formato | Mobilità

Fonte: Notizie finanziarie ABM

ABM Financial News è una risorsa per notizie, video e dati sul mercato azionario, sia per piattaforme e sale di negoziazione in tempo reale che per pubblicazioni multimediali online e offline. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono fornire una consulenza professionale in materia di investimenti o una raccomandazione per effettuare investimenti particolari.