QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le borse europee dovrebbero aprire in rosso

Foto: Deutsche Börse AG

(ABM FN-Dow Jones) Le borse europee apriranno al ribasso lunedì dopo aver deluso i dati sull’inflazione statunitense venerdì scorso, il che potrebbe significare che la Federal Reserve aumenterà i tassi di interesse in modo più aggressivo.

IG prevede una perdita iniziale di 219 punti per il DAX tedesco e meno 101 punti per il CAC 40 francese. Il FTSE del Regno Unito sembra aprire 47 pip in meno.

Venerdì i mercati azionari europei hanno chiuso bene in rosso. Dopo l’annuncio di giovedì dell’aumento dei tassi di luglio della Banca centrale europea, venerdì gli investitori hanno consumato principalmente i dati sull’inflazione negli Stati Uniti.

Secondo l’analista di mercato Michael Hewson di CMC Markets, è stata una settimana negativa per i mercati azionari, con gli investitori sempre più preoccupati per l’inflazione che non sembra diminuire e dovrebbe influenzare la fiducia dei consumatori e gli utili aziendali.

“L’ottimismo iniziale sulla riapertura dell’economia cinese all’inizio della settimana è diventato cupo quando le autorità di Shanghai hanno annunciato nuove chiusure e restrizioni”, ha aggiunto Hewson.

notizie aziendali

Il notevole aumento in Europa è stato il prezzo delle azioni di Just Eat Takeaway. Secondo Bloomberg, c’è interesse tra le società di private equity ad acquisire Grubhub dalla società di consegna pasti con sede ad Amsterdam. Il titolo è salito di quasi il 6%.

A Francoforte solo la borsa tedesca è riuscita a salire. Il titolo ha guadagnato circa l’uno per cento. La Deutsche Bank è scesa al fondo del DAX, perdendo quasi il 6%. Siemens ha perso più del 5%.

A Parigi Euroapi è stato l’unico alpinista, con un incremento di poco più dell’uno per cento. Le maggiori perdenti sono state le banche francesi, con perdite comprese tra il 5 e il 6 per cento per BNP Paribas, Société Générale e Credit Agricole.

READ  La fonderia di zinco belga produce una batteria da 100 megawattora e immagazzinerà l'energia in eccesso - IT Pro - News

Euro Stoxx 50 3.596,64 (-3,4%)
Stokes Europe 600422,71 (-2,7%)
DAX 13.761,83 (-3,1%)
CAC 40 6.187,23 (-2,7%)
FTSE 100 7.317,52 (-2,1%)
SMI 11.084,62 (-2,1%)
Ascia 681,97 (-2,5%)
Bolletta 20 3770,25 (-2,1%)
FTSE MIB 22.547,48 (-5,2%)
IBEX 35 8390.60 (-3,7%)

diritti di proprietà degli Stati Uniti

I futures statunitensi prevedono un’apertura rossa lunedì.

Le azioni statunitensi hanno chiuso in forte ribasso venerdì. Gli investitori hanno elaborato nuovi dati sull’inflazione dagli Stati Uniti. La speranza in anticipo era di raggiungere il culmine. Tuttavia, l’inflazione era dell’8,6% a maggio, superiore a quella di aprile e l’8,3% degli analisti si aspettavano. L’inflazione core è stata del 6,0%, al di sopra delle aspettative del 5,9%.

Naim Aslam, analista di mercato di AvaTrade, ha affermato che l’inflazione è ancora “in rapido aumento”. Ritiene che l’inflazione sia ancora lontana dal picco e questo alimenta i timori di recessione.

Secondo l’analista di mercato di Rabobank Philip Marie, l’elevata inflazione sta anche alimentando le aspettative che la Federal Reserve aumenterà i tassi di interesse di 50 punti base a settembre dopo gli incontri di giugno e luglio.

Ha fatto riferimento in particolare ai costi degli alloggi, che a maggio sono saliti al 5,5 per cento su base annua. Su base mensile, il tasso di inflazione nel settore immobiliare è aumentato dallo 0,5 allo 0,6 per cento.

Quest’ultimo numero è cruciale, secondo Rabobank, perché i costi degli alloggi determinano in gran parte l’inflazione core.

“Un sondaggio pubblicato la scorsa settimana ha mostrato che questi costi non diminuiranno nel prossimo futuro e ciò significa che l’inflazione core non sembra essere in calo. La Fed dovrà sicuramente tenerne conto”, ha affermato Marie.

“La Fed non ha ancora rilasciato alcun dato per settembre, ma la cifra di maggio mostra che un’inflazione più bassa non è ancora all’orizzonte, quindi le possibilità di un suo rapporto nella seconda metà dell’anno non sono aumentate”, ha detto Mary.

READ  Il Dow è in rosso da otto settimane consecutive, quasi 100 anni fa | investimento e investimento

La Federal Reserve annuncerà la sua decisione sui tassi di interesse la prossima settimana. Gli economisti di Barclays non escludono un aumento del tasso di 75 punti base. Il mercato ora valuta questa opportunità al 31 percento, secondo il CME FedWatch Tool. Questo era circa il 3,6 per cento prima dei dati sull’inflazione.

“Riteniamo che la Fed ora abbia buone ragioni per sorprendere i mercati alzando in modo più aggressivo”, hanno affermato gli economisti di Barclays. È anche possibile che l’incontro sui tassi di giugno avvenga troppo presto per questo e che ciò avvenga a luglio, secondo la Banca d’Inghilterra.

Il rendimento del Tesoro USA a 10 anni è stato del 3,17% venerdì sera. Lo spread tra i rendimenti dei titoli a 10 e 2 anni è stato ridotto a 13 punti base. Il rendimento del Buono del Tesoro a cinque anni era del 3,26% e il rendimento del Buono del Tesoro a 30 anni era del 3,20%.

Venerdì è stato anche annunciato che la fiducia dei consumatori, misurata dall’Università del Michigan, ha toccato il fondo appena sopra i 50 a maggio.

“La fiducia dei consumatori è scesa del 14% da maggio, continuando la tendenza al ribasso lo scorso anno e raggiungendo un livello basso paragonabile alla recessione del 1980”, ha affermato Joanne Hsu dell’Università del Michigan.

Il prezzo del greggio West Texas Intermediate ha raggiunto più di $ 120 al barile venerdì, rendendolo circa l’1,5% più costoso su base settimanale.

notizie aziendali

Walmart è stato l’unico gainer nel Dow, guadagnando circa l’uno per cento.

Advanced Micro Devices è ottimista e conta su una crescita continua. Il produttore di chip statunitense punta a una crescita del volume d’affari del 20% e un margine di flusso di cassa superiore al 25% per l’anno. Il margine lordo dovrebbe superare il 57%. L’obiettivo del margine lordo è particolarmente importante per gli investitori. Solo pochi trimestri fa, AMD è stata in grado di superare per la prima volta il 50 percento, mentre il suo principale rivale, Intel, sta lottando per superare il 50 percento. Il titolo è sceso del 4%.

READ  Il premier de Croo stempera le aspettative sui prezzi dell'energia: “Interverremo nei prossimi giorni, ma le tasche del governo non sono molto profonde” | l'interno

La quota di DocuSign ha perso quasi un quarto del suo valore dopo i dati trimestrali deludenti.

Le azioni della società biotecnologica Illumina sono scese di oltre il 9% venerdì, dopo che il giorno prima era stata annunciata la partenza del chief financial officer Samad Samad.

S&P 500 3900,86 (-2,9%)
Dow Jones 31.392,79 (-2,7%)
Composito Nasdaq 11.340.02 (-3,5%)

Asia

Lunedì le azioni asiatiche sono state scambiate in netto ribasso.

Nikkei 225 27050.87 (-2,8%)
Shanghai Composite 3.248,51 (-1,1%)
Hang Seng 21193,95 (-2,8%)

Valute

La coppia EUR/USD viene scambiata a 1,0487 questa mattina. Quando i mercati statunitensi hanno chiuso venerdì, la coppia di valute si è spostata a 1,0523.

dollaro statunitense / yen giapponese 135,00
EUR / USD EUR 1,0487
EUR/JPY 141,56

calendario totale:
06:30 Fallimenti – Maggio (NL)
08:00 Bilancia commerciale – aprile (Regno Unito)
08:00 Produzione industriale – Aprile (Regno Unito)

Novità dall’azienda:
00:00 ING – Giornata degli investitori
22:00 Oracle – Numeri del secondo trimestre USA

Fonte: notizie finanziarie di ABM


Da Beursplein 5, Editori Notizie finanziarie di ABM Tieni d’occhio gli sviluppi delle borse e in particolare della Borsa di Amsterdam. Le informazioni in questa colonna non sono intese come consulenza professionale in materia di investimenti o come raccomandazione per effettuare determinati investimenti.