QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia generale prevede di raggiungere gli obiettivi per il 2021 dopo aver riportato i risultati “ migliori ” nel 2020

MILANO – Il generale Italia spera di raggiungere i suoi obiettivi quest’anno, dopo che il più grande assicuratore italiano ha superato l’impatto negativo della crisi del coronavirus entro il 2020.

L’utile operativo è aumentato dello 0,3% a 5. 5,21 miliardi ($ 6,2 miliardi) nel 2020, nonostante abbia raggiunto 123 milioni di euro da COVID-19, ha detto il generale.

Le azioni di Generali sono aumentate del 2% alle 08:30 GMT di giovedì, superando un indice assicurativo europeo piatto.

“Dopo un 2019 migliore e un 2020 migliore, siamo in una buona posizione per chiudere bene il 2021”, ha detto l’esecutivo generale Philip Donut in una conferenza stampa.

Alla domanda se si sentisse sotto il test del partner, Donett ha detto che non gli era stato dato che l’assicuratore italiano avrebbe funzionato meglio nella situazione senza precedenti di una crisi sanitaria.

Donet, che dovrebbe essere rinnovato come amministratore delegato il prossimo anno, è sotto la pressione dei principali stakeholder Leonardo del Vecchio e Francesco Guetano Caldacron.

Del Vecchio è il maggiore azionista di MedioPanka e il più grande investitore in General.

Nel tentativo di migliorare un altro termine, Donnet iniziò la riorganizzazione del generale, lasciando fuori il suo vice Frederic de Cordois.

Il piano strategico 2019-2021 del gruppo si conclude quest’anno, anche se Donet ha già detto che lavorerà al prossimo piano, ma la data per la sua presentazione non è ancora stata fissata.

L’assicuratore n. 3 in Europa afferma che il suo utile netto scenderà del 34,7% a 7 1,744 miliardi nel 2020 dopo un deficit netto di 7 287 milioni a causa della volatilità del mercato. Questa cifra era in linea con il consenso dell’analista.

READ  'Stanno già parlando' - L'agente italiano Calido Coulibaly presenta la richiesta di trasferimento del Liverpool

Il suo rapporto debito / PIL, indicatore chiave della solidità finanziaria, è salito al 228% alla fine di febbraio.

Il Generale dividerà il dividendo di 1,47 euro per azione in due rate, la prima di 1,01 euro in scadenza a maggio e la seconda a ottobre, quando i regolatori daranno la loro benedizione.

La seconda rata non è stata pagata lo scorso anno a seguito di una richiesta delle autorità italiane di regolamentazione delle assicurazioni di non pagare i dividendi a seguito delle raccomandazioni dell’European Systematic Risk Board (ESRP) per proteggere il denaro nella crisi del coronavirus.

($ 1 = 0,8385 euro) (Report di Gianluca Semaro; a cura di Edmund Blair, Stephen Jukes e Alexander Smith)

I messaggi assicurativi più importanti nella tua casella di posta ogni giorno lavorativo.

Ricevi una newsletter affidabile dal settore assicurativo