QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'UMCG sta studiando un modello di intelligenza artificiale in grado di prevedere la psicosi

L'UMCG sta studiando un modello di intelligenza artificiale in grado di prevedere la psicosi

Quasi 22 milioni di persone in Europa soffrono di psicosi. La possibilità di ritorno è alta. Questo è il motivo per cui a queste persone vengono spesso prescritti antipsicotici per mesi o anni.

Previsori

Molti pazienti non sono più disposti ad assumere farmaci a lungo termine per prevenire la ricaduta nella psicosi, Ha detto Iris Sommer, psichiatra presso il Centro medico universitario di Groningen (UMCG). “Ecco perché ora vogliamo curare i pazienti solo se i sintomi sembrano ripresentarsi. Ma per questo abbiamo bisogno di una buona prognosi per una tale ricaduta.”

Per identificare precocemente i sintomi della psicosi, Sommer esaminerà il linguaggio delle persone affette da psicosi. “Le persone con psicosi hanno un certo modo di parlare: raccontano una storia con pause più lunghe, si distraggono facilmente e spesso parlano dello stesso argomento. Ora esamineremo se tali distorsioni nel linguaggio corrispondono effettivamente ai pensieri psicotici di qualcuno e se possiamo prevedere se qualcuno diventerà di nuovo psicotico in base al modo in cui parla.

programma

Utilizzando un'app che registra il parlato, i ricercatori stanno sviluppando un software in grado di riconoscere i cambiamenti nel parlato delle persone. Stanno studiando questo in persone che hanno avuto in precedenza psicosi. “Nell'app mostriamo alle persone una foto o una storia ogni settimana e loro registrano la loro risposta. Analizzeremo questa reazione e vedremo se ha determinate caratteristiche. Dalle registrazioni, il team europeo forma un modello linguistico personale utilizzando l'intelligenza artificiale .

Sommer e il suo team stanno anche studiando i cambiamenti del linguaggio nelle diverse fasi della psicosi. “Se riusciamo a vedere questo e come i cambiamenti del linguaggio predicono la psicosi, potremmo vedere presto in futuro che qualcuno è a rischio di sviluppare nuovamente la psicosi. Ciò potrebbe dare ai medici più tempo per adattare il trattamento di un paziente e, nel migliore dei casi, prevenire un ricaduta.”

READ  La medicina dell'Alzheimer in arrivo. "Le prove del suo successo sono schiaccianti"

Applicazione più ampia

Se il cambiamento del linguaggio si rivela un buon indicatore di psicosi, i ricercatori vogliono applicare il metodo più ampiamente ad altre specialità mediche. Il team riceve da Synergy un sostegno di circa 10 milioni di dollari Consiglio Europeo della Ricerca.