QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lunghe code nell’ultimo giorno di apertura di H&M a Mosca | Notizia

Diverse catene di vendita al dettaglio occidentali hanno già annunciato che lasceranno la Russia a causa della guerra in Ucraina. Dopo Ikea, Zara e Nike, anche H&M lascia il Paese, provocando lunghe file di acquirenti.

H&M ha smesso di vendere abbigliamento subito dopo l’invasione del 24 febbraio, ma ha deciso di aprire i battenti per l’ultima volta questa settimana per vendere le scorte rimanenti. Dopodiché, la catena di abbigliamento svedese prevede di lasciare la Russia per sempre. La partenza rappresenta un grave freno per la società che perde quasi 200 milioni di euro.

“Dopo un’attenta considerazione, riteniamo impossibile continuare la nostra attività in Russia data la situazione attuale”, ha affermato Helena Helmyerson, CEO di H&M. “Siamo profondamente rattristati dall’impatto che questo ha avuto sui nostri colleghi russi”.

H&M ha impiegato 6000 dipendenti in 170 negozi in Russia e ora stanno perdendo entrate.

Dopo Ikea, Zara e Nike, anche H&M lascia il Paese, provocando lunghe file di acquirenti. © AP

Gli acquirenti approfittano dell'ultimo giorno di apertura per fare acquisti da H&M.

Gli acquirenti approfittano dell’ultimo giorno di apertura per fare acquisti da H&M. © AFP

(Ri) Vedi anche: “Fan of McDonald’s Russian Chains Against Lockdown”

La guerra distrugge le fattorie di grano in Ucraina: “Bruciano i campi e sparano ai contadini”

I russi si lamentano della qualità dei loro hamburger quando sostituiscono McDonald’s

READ  Toshiba non può dividere la società per azioni in due parti - IT Pro - News