QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Meloni si scaglia contro Stellandis perché la casa automobilistica non agisce nel migliore interesse dell'Italia

Meloni si scaglia contro Stellandis perché la casa automobilistica non agisce nel migliore interesse dell'Italia

Stellandis è stata costituita nel 2021 dalla fusione della italo-americana Fiat Chrysler (FCA) e della francese PSA. Il gruppo possiede 14 marchi automobilistici come Citroen e Peugeot, nonché marchi italiani come Fiat, Alfa Romeo o Lancia.

Ma secondo Meloni non tutte le decisioni della casa automobilistica sono nell'interesse dell'Italia. Si riferisce allo spostamento della sede legale e fiscale fuori dall’Italia. Secondo il primo ministro italiano la fusione sembra essere un'acquisizione da parte francese di uno storico gruppo italiano. “Un membro del governo francese siede ora nel consiglio di amministrazione di FCA. Non è un caso che le decisioni industriali del consiglio tengano conto delle esigenze francesi piuttosto che italiane.”

Il governo italiano vuole costruire un milione di automobili all'anno nel proprio paese. “Se le auto devono essere pubblicizzate come italiane e vendute sui mercati internazionali, devono anche essere prodotte in Italia”, ha detto mercoledì Meloni al Parlamento.

Da quando il governo Meloni si è insediato nel 2022, Roma è stata spinta a iniziare a produrre più automobili a livello nazionale.

In risposta, Stellandis afferma che il gruppo ha dato un forte contributo alla bilancia commerciale italiana nel 2023. Dei 752.000 veicoli costruiti in Italia lo scorso anno, il 63% è stato esportato. L’azienda ha investito miliardi nella produzione in Italia negli ultimi anni e il gruppo si difende.

READ  L'Italia stanzia fondi per proteggere i lavoratori dall'imminente rivoluzione dell'IA