QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Niente acqua, niente riscaldamento per i giovani, gli istruttori interrompono le attività: di nuovo lezioni di calabroni a Eendracht-Aalst |  calcio

Niente acqua, niente riscaldamento per i giovani, gli istruttori interrompono le attività: di nuovo lezioni di calabroni a Eendracht-Aalst | calcio

Hommelles in Eendracht Aalst. Sembra che il club stia attraversando problemi finanziari pochi mesi dopo la sua acquisizione da parte dei nuovi proprietari turchi. Di conseguenza, le forniture di riscaldamento, acqua e gas sono state interrotte. I formatori che hanno temporaneamente sospeso le loro attività affermano: “Ciò rende impossibile garantire la continuità del lavoro giovanile”.

“È con grande rammarico che vi comunico che tutte le attività calcistiche giovanili sono state sospese con effetto immediato fino a nuovo avviso.”

Questa è la frase di apertura di un’e-mail inviata dai coordinatori dei giovani che ha messo sottosopra l’Eendracht Aalst questo pomeriggio.

Gli allenatori hanno interrotto le attività perché il club ha interrotto le forniture di gas senza consultazione. Sembra essere “la goccia che fa traboccare il vaso per tutti a Zandberg”.

Nello specifico: negli spogliatoi giovanili non c’è né acqua calda né riscaldamento. L’essiccatoio industriale che asciuga gli abiti da gara di circa 30 squadre giovanili non è più disponibile.

Cosa poi!?“, chiedono gli allenatori. “In queste circostanze e con questa mancanza di struttura e comunicazione, è impossibile garantire continuità e continuare a lavorare”.

(Continua a leggere sotto il post di Instagram)

Questo contiene contenuti inseriti da un social network di cui desideri scrivere o leggere cookie (Instagram). Non hai dato il permesso per questo.

Una lezione sulle api con i nuovi registi?

È sorprendente che il Club delle tradizioni fiamminghe orientali possa finire sui giornali sporchi.

Solo 8 settimane fa sono stati presentati ufficialmente i nuovi proprietari turchi. Sono subentrati Ulas Ortakaya e Yuksel Demir. Un’acquisizione che ha sollevato non pochi interrogativi tra i tifosi.

“Naturalmente c’erano molti punti interrogativi sulla nostra visione tra le masse”, hanno risposto all’epoca gli investitori turchi a TV Oost. “Ma siamo stati in grado di rispondere a tutte le loro domande.”

Lo standard è stato subito alzato: entro 5 anni Aalst dovrebbe essere in 1A. A ciò sono seguiti ingenti investimenti in giocatori (stranieri). Ma ora sembra che ciò comporti anche costi imprevisti.

I nuovi arrivati, secondo quanto riferito, alloggiano negli alberghi dall’inizio della stagione, ma ora sono stati cacciati dalle loro stanze perché non è stato pagato nemmeno un centesimo.

Ci auguriamo che questo serva da campanello d’allarme per tutti e che il Consiglio si riunisca con noi in modo urgente e costruttivo.

Allenatori Eendracht Aalst

Scelte Non si può fare affidamento sulla comprensione completa ovunque.

“Comprendiamo che il processo di acquisizione richiede tempo e che il focus è sull’1A e sulla prima squadra”, hanno scritto gli allenatori nella loro email. “Tuttavia, le questioni sollevate durante il processo di acquisizione rimangono ancora oggi.”

“Negli ultimi tre mesi siamo sempre stati costruttivi e flessibili. Non ci sono state risposte concrete, tanto meno azioni, da parte del consiglio.”

Ha aggiunto: “Speriamo che questo sia un campanello d’allarme per tutti e che il consiglio si siederà con noi in modo costruttivo in modo da poter riprendere il lavoro giovanile”.

Ci sarà presto chiarezza nell’impasse?

READ  Guarda: il Canada, avversario della Coppa del Mondo, mette da parte il Qatar con due gol in Belgio | calcio