QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il leader della mafia Mokro si nasconde a Nador dopo essere fuggito dalla Spagna?

Il leader della mafia Mokro si nasconde a Nador dopo essere fuggito dalla Spagna?

28 aprile 2024 – 09:00 – Marocco

©

Karim Boyakhrishan, soprannominato “Taxi”, leader della mafia olandese Mokro accusato di aver minacciato la principessa Amalia, è fuggito dalla Spagna e si trova ora nella regione di Nador.

Boyakhershan era sotto controllo giudiziario e in attesa di estradizione nei Paesi Bassi quando ha potuto lasciare la Spagna. secondo Niente rasoio Ha preso una barca da diporto da Almeria che lo ha trasferito su una nave della droga in alto mare. Da lì poté raggiungere Nador, dove aveva famiglia, contatti e beni. Si dice che abbia intenzione di tornare nei Paesi Bassi non appena se ne presenterà l'occasione.

Leggi anche: Il leader mafioso Mokro è in fuga e la famiglia reale olandese è preoccupata

Il sospettato, temuto e rispettato nel mondo della droga europeo, è uno dei leader della mafia Mokro. L'organizzazione collabora con i clan albanesi che contrabbandano cocaina in Europa attraverso il porto di Rotterdam. Karim Boukhershan è considerato “il criminale più pericoloso e ricercato dei Paesi Bassi” e non esiterà a eliminare i suoi rivali e “nemici”.

Le autorità olandesi hanno accolto con favore il suo arresto a Marbella il 9 gennaio e ne hanno chiesto l'estradizione. Si dice che dietro le minacce di morte contro la principessa Amalia, costringendola a nascondersi in Spagna per quasi un anno, ci sia la mafia Mocro. La mancanza di coordinamento tra le autorità giudiziarie spagnole riguardo all'estradizione di Karim Bouykharchan ha infine portato alla sua fuga. È stato emesso un mandato di arresto per il suo arresto.

Leggi anche: Mocro Mafia: Karim Boyakherchan liberato in Spagna

READ  Il WFP chiede agli altri Paesi vulnerabili di non dimenticare: “Senza sicurezza alimentare, la pace è un'illusione” | All'estero

La mafia Mokro semina il terrore nei Paesi Bassi da 15 anni. A febbraio, Redouane Taghi, il leader dell'organizzazione, arrestato a Dubai nel 2019 ed estradato nei Paesi Bassi, è stato condannato all'ergastolo nell'ambito del processo Marengo. È stato condannato per una serie di omicidi tra il 2015 e il 2017.